BCC AQUARA: FONDI AI GIOVANI IMPRENDITORI CILENTANI

0

Trattenere  i giovani più meritevoli disposti ad investire nel proprio paese, far rientrare nel territorio brillanti ragazzi con buone idee imprenditoriali, consentire agli under 33  di diventare protagonisti del proprio futuro. Con questi obiettivi la Banca di Credito Cooperativo di Aquara ha presentato  il “Progetto Ulisse” che permette a centinaia di giovani salernitani di sviluppare sul territorio di nascita le proprie idee  imprenditoriali. L’iniziativa è stata accolta con favore dagli oltre trecento partecipanti all’incontro pubblico svoltosi a Paestum. Tra questi ultimi molti laureati che hanno deciso di restare nel salernitano per avviare attività imprenditoriali ed a cui Antonio Marino, direttore generale della Bcc di Aquara, ha spiegato finanche lo schema di domanda utile ad accedere al finanziamento che  può essere richiesto per progetti relativi a tutti i settori produttivi o  commerciali  purchè si dimostri che possano produrre reddito ed occupazione sul territorio in cui opera l’istituto di credito presieduto da Luigi Scorziello. Il prestito può avere una durata massima pari a sette anni e varia da 10mila a 50mila euro, con un tasso Euribor 6m (360) + 2 per cento che è pari, alla data del 15 ottobre scorso, al 3,22 per cento. Tasso destinato a scendere a circa il 2 per cento con l’apporto della Camera di Commercio di Salerno dichiaratasi, per il tramite del segretario facente funzioni Raffaele De Sio,  disponibile ad assumersi in carico almeno l’uno per cento della somma dovuta dal richiedente relativamente agli interessi del prestito. E grazie all’intuizione della Bcc di Aquara l’ente camerale amplierà il bacino del “Progetto Ulisse” all’intera provincia di Salerno.  “La somma da noi messa a disposizione è di tre milioni di euro. Abbiamo deciso di finanziare le idee provenienti dal territorio, nello stile della nostra Bcc di Aquara che da sempre valorizza i talenti per favorire il progresso sociale ed economico nell’area del  salernitano. – ha spiegato il direttore Antonio Marino –  La Banca, inoltre, collega al finanziamento il conto corrente  giovani, un conto vantaggioso senza canone e con accesso gratuito al servizio di internet banking. E come ulteriore attenzione, proprio perché crediamo in chi si applica per sviluppare nuove iniziative imprenditoriali collegate alla realtà del territorio locale, opereremo il  tutoraggio gratuito alle imprese nella loro fase di avvio”. E da fine febbraio, come da inizio mese in tutte le sedi della Bcc di Aquara, anche presso lo sportello in via di apertura nella zona industriale di Salerno, il ConFidi Province Lombarde  garantirà fino all’80 per cento  dell’importo finanziato allo scopo di consentire anche a giovani sprovvisti di garanzie di accedere ai fondi per sviluppare attività produttive. Lo stesso ConFidi Province Lombarde ha assicurato, a breve, una convenzione che consentirà di abbassare le commissioni di garanzia allo 0,8 per cento (di solito per gli start up è del 1,2 per cento).