Piano di Sorrento. Agriturismo: così cambia la vecchia fattoria

0

Piano di Sorrento – Nuovi scenari si aprono anche per le aziende agricole della costiera sorrentina. Grazie a un emendamento proposto dai consiglieri Fulvio Martusciello e Antonio Ruggiero su suggerimento della Coldiretti, le imprese agricole potranno finalmente dotarsi delle strutture necessarie per migliorare la competitività sul mercato ed elevare gli standard di sviluppo. Le modifiche apportate dal Consiglio regionale alla legge 19/2009, infatti, consentiranno di realizzare, anche nelle zone agricole, il cambio di destinazione d’uso di immobili per attività connesse allo sviluppo integrato dell’azienda agricola. Saranno possibili, inoltre, il recupero e l’ammodernamento degli edifici rurali anche mediante il cumulo delle volumetrie di edifici più piccoli: una grande opportunità per gli imprenditori agricoli, che potranno superare le attuali difficoltà economiche attraverso la realizzazione di strutture idonee alle loro effettive esigenze. Prevista, infine, anche la possibilità di realizzare nuove costruzioni ad uso produttivo nella misura individuata dalla legge in rapporto superficie aziendale. Soddisfatta Mena Caccioppoli, presidente della Coldiretti di Napoli: «Le nuove norme del Piano casa pongono finalmente le imprese in condizione di cogliere tutte le opportunità di incremento dei redditi agricoli offerte dalla nuova agricoltura multifunzionale, basata non più solo sulla trasformazione e sulla vendita ma anche sulla fornitura di servizi inerenti ad attività ricettive, culturali, ricreative e di tutela del territorio». In sintonia con la Coldiretti, il presidente della commissione agricoltura della Camera Paolo Russo: «Il nuovo Piano casa testimonia una grande attenzione per le esigenze del settore primario dando grandi possibilità di sviluppo alle aziende agricole, in particolare a quelle della filiera lattiero-casearia dei prodotti a marchio».

(c.m.v il Mattino)

M.P.

Lascia una risposta