Rapinano bar nel Napoletano, arrestati quattro giovani: due sono minorenni

0

NAPOLI – Quattro rapinatori, due dei quali minorenni, sono stati arrestati dai carabinieri a Somma Vesuviana dopo aver messo a segno un colpo in un bar-tabaccheria. È avvenuto venerdì scorso, ma la notizia è stata data solo oggi. Ferdinando Montella, e Giuseppe Liguoro, entrambi di 19 anni, residenti a Pollena Trocchia, incensurati, e due minorenni di 16 e 17 anni, residenti a Pollena Trocchia, anche loro incensurati, sono entrati nell’esercizio commerciale in via Godetti armati di pistole a salve e con il volto coperto da passamontagna. I quattro si sono fatti consegnare circa 1000 euro in contanti e poi sono fuggiti a bordo di due scooter. I carabinieri li hanno però intercettati poco dopo e li hanno bloccati ed arrestati dopo un breve inseguimento. La refurtiva non è stata recuperata. I militari hanno sequestrato i due scooter utilizzati dai malviventi per la rapina e recuperato le pistole a salve. I carabinieri stanno accertando se i quattro siano i responsabili di un’altra rapina compiuta il 26 gennaio in una tabacheria di via Macedonia insieme ad altri due complici. Anche a Somma Vesuviana, come ieri sera a Qualiano, ad agire sono stati rapinatori incensurati che hanno operato insieme ad adolescenti.

Il Mattino di Napoli

scelto da Michele Pappacoda