Sorrento. Al teatro "Tasso" gli allievi dell´Istituto Nautico "Bixio"(Piano) inaugurano "Diventare nazione"

0

Sorrento.

Al Teatro “Tasso” gli allievi dell’Istituto nautico “BIXIO” di Piano di Sorrento inaugurano la manifestazione “Diventare nazione”

 

Francesca e l’Eroe. La terza moglie di Garibaldi racconta e si racconta di Luciano Nattino con Patrizia Camatel ha calamitato l’attenzione degli studenti dell’Istituto nautico “Bixio” di Piano di Sorrento che hanno partecipato alla prima giornata del programma “Diventare nazione. Storia & contro storia del Risorgimento” promosso dalla Città di Sorrento col patrocinio del MIUR Ufficio scolastico regionale per la Campania . 

L’atto unico  prodotto dalla Compagnia “Il teatro degli Alfieri” è stato presentato in anteprima assoluta nel sud Italia riscuotendo apprezzamento da parte dei docenti e degli studenti presenti.”Uno spettacolo intensamente interpretato dall’attrice Patrizia Camatel, una vera rivelazione, ed utilissimo dal punto di vista didattico”, ha commentato la prof. Giusy Cuomo, docente di materie letterarie dell’Istituto “Bixio”.

Ricordiamo che la pièce vede al centro della scena  Francesca Armosino, terza moglie di Garibaldi, d’origine astigiana, testimone diretta degli ultimi tormentati anni dell’Eroe, dal 1866 alla morte di lui nel 1882 .Il suo racconto dell’epopea garibaldina è quello di un’umile balia piemontese diventata moglie di uno dei personaggi più importanti del risorgimento italiano e dell’ottocento europeo e mondiale. Siamo nell’anno 1880.Garibaldi ha 73 anni, Francesca 34.Sull’isola vivono anche Clelia di 13 e Manlio di 7 anni, i loro figli, oltre ai genitori di lei. Francesca interloquisce con una signora inviata dal Parroco della Maddalena(immaginaria per il pubblico) e poco per volta ricostruisce gran parte della vita di Garibaldi, le imprese, gli amori…tutto ciò che è a sua conoscenza per i racconti di lui o per la lettura effettuata delle Memorie. Ne emerge il volto noto di Garibaldi ma anche il lato più privato, intimo, poco conosciuto dai più. Una controstoria di uno dei personaggi più famosi e discussi del nostro risorgimento,una viva lezione di storia attraverso il teatro, assai gradita dai partecipi studenti dell’istituto diretto dalla Dirigente scolastica prof.ssa Giuseppina Ferriello, particolarmente attenta e sensibile verso questo tipo di iniziative di integrazione curriculare.

Non poteva dunque  iniziare meglio la manifestazione sorrentina che vede come Direttrice della Sezione Teatro e Musica la prof.ssa Giuseppina Scognamiglio, docente di Letteratura teatrale italiana presso la “Federico II” di Napoli.Prossimo appuntamento venerdì 28 gennaio con una Lezione multimediale di storia dell’arte alle ore 18.00 con il prof.Maurizio Bertolotti sul tema“La nazione dipinta.L’arte e il Risorgimento”. Seguirà il film “Le cinque giornate di Milano” di Carlo Lizzani con la partecipazione del prof. Edoardo Bressan consulente storico che riceverà la Pergamena Città di Sorrento“per l’impegno nel campo della ricerca e documentazione storica attraverso l’arte cinematografica”.

ASM

Lascia una risposta