Massa Lubrense. Porti e nautica scomessa sui tedeschi

0

Massa Lubrense. I porti di Marina Lobra, Marina di Stabia e Mergellina dell’Assomarinas (associazione italiana porti turistici), aderente all’Ucina, Confindustria nautica, e a Federturismo sbarcano in rappresentanza della Campania al «Boot 2011» di Dusseldorf, che si svolgerà da domani fino al termine della settimana prossima. La missione: rappresentare e far conoscere le imprese di servizi nautici campani per cavalcare l’onda della ripresa economica tedesca. «Nelle conferenza stampa di presentazione – spiega Nino Gargiulo, presidente di Marina Lobra srl – del salone nautico, insieme al vicepresidente Daniele Veneruso, avremo la possibilità d’intervenire al fianco del presidente dell’Assomarinas Roberto Pericchio e dell’Enit Matteo Marzotto. In quella sede, la congress hall del salone nautico tedesco, in rappresentanza degli operatori della costiera presenteremo il progetto definitivo della ristrutturazione dell’area portuale di Marina Lobra promovendo non solo il comune di Massa Lubrense ma anche l’area marina protetta di Punta Campanella». «Si tratta – continua gargiulo – di una grande occasione per dimostrare che tra i porti nuovi italiani ammessi a coprire la differenza tra gli attuali 18mila posti-barca ed i futuri 30mila in corso di progettazione, la costa sorrentino-stabiese è in grado di ospitare negli «stutzpunkt», punti di assistenza per l’Adac, anche i diportisti tedeschi, che da sempre hanno qui una delle mete preferite per le loro vacanze». Durante la settimana del «Boot 2011», che vedrà la presenza diretta dei realizzatori e gestori delle nuove imprese portuali turistiche della costa italiana, dalla Liguria al Friuli Venezia Giulia passando per la Sicilia e la Calabria, Marina Lobra potrà usufruire d’uno stand per la promozione anche delle eccellenze territoriali, artistiche, culturali, ambientali ed enogastronomche del comune di Massa Lubrense e dell’area marina protetta di Punta Campanella che hanno patrocinato la presenza al salone nautico tedesco. Insomma, strutture, servizi, assistenza ma anche la possibilità di visitare un territorio d’incanto.

Gennaro Pappalardo Il Mattino di Napoli

scelto da Michele Pappacoda