Monti Lattari. Pimonte: Gambizzato sotto casa, indagini in più direzioni

0

PIMONTE. Proseguono le indagini sull’agguato che ha portato al ferimento di un 25enne pimontese. Violanto Petrucci, pregiudicato residente a Pimonte, è stato raggiunto fin sotto la sua abitazione di via Piana da due persone, una delle quali gli ha esploso contro tre colpi di arma da fuoco. Un proiettile ha raggiunto il 25enne alla gamba, ferendolo in maniera non grave. Accompagnato dai parenti al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, le sue condizioni non sono apparse gravi, anche se ieri mattina Petrucci è stato trasferito all’ospedale Cardarelli di Napoli per alcuni accertamenti. Il colpo di pistola che l’ha gambizzato, si è conficcato nella gamba sinistra, procurandogli una ferita giudicata guaribile in una trentina di giorni. L’agguato è avvenuto intorno alle 22 di lunedì sera, quando Violanto Petrucci stava rincasando. Proprio nei pressi dell’abitazione, ha incontrato due persone che lo attendevano. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, diretti dal capitano Gennaro Cassese e dal tenente Fabio Ibba. I militari dell’arma hanno effettuato i primi rilievi del caso sul luogo della sparatoria e nelle prossime ore sentiranno la vittima che potrebbe conoscere i suoi aggressori. Gli inquirenti tendono a non escludere alcuna pista, nemmeno l’avvertimento di stampo camorristico che resta l’ipotesi più accreditata. Petrucci, che non risulterebbe legato ad alcuna organizzazione camorristica, potrebbe aver dato fastidio a qualcuno e per questo motivo sarebbe stato punito. Pochi mesi fa, lo stesso 25enne era stato vittima di un altro episodio grave: il 17 settembre fu accoltellato all’addome da un 36enne di Pimonte al culmine di una lite per futili motivi. Il suo aggressore, Antonio Iovine, è stato arrestato poco più di un mese fa, dopo una latitanza di quasi tre mesi.

Dario Sautto –

Giornale di Napoli

M.P.