Rifiuti, sprechi e debiti per 2 miliardi. Ai consorzi fantasma 50 milioni all´anno

0

NAPOLI – Duecentoquaranta milioni di euro spesi solo per mandare irifiuti all’estero, cinquanta milioni impiegati negli ultimi due anni per il funzionamento della struttura di Bertolaso. …Dodici contabilità speciali aperte negli ultimi anni (cinque dal sottosegretariato), rendiconti mancanti per il periodo dal 1 gennaio 2007 al 10 giugno 2008 durante il quale sono stati accertati accreditamenti per almeno 155 milioni di euro ai cinque commissari (Bertolaso, Pansa, Cimmino, De Gennaro, Sottile) che si sono succeduti in quel periodo, due miliardi di euro di debiti accumulati… Sono solo alcune delle cifre da brivido che si susseguono nella relazione della sezione regionale di controllo sulla gestione dell’emergenza rifiuti in Campania. Una relazione che segue quella presentata nel 2002 ed è stata conclusa a ottobre nel 2010 (istruttore il consigliere Francesco Uccello, coordinamento Concetta Porfido, revisione contabile Maria Rosaria Carosella). Le cifre che si accavallano nelle 111 pagine del documento e la ricostruzione delle vicende degli ultimi anni danno ragione anche delle difficoltà nelle quali ancora si dibatte la Regione. Per capire bisogna partire da due dati: sul territorio campano ci sono attualmente ancora 6 milioni e 271 tonnellate di ecoballe. Nei siti di stoccagglio (stir, piazzole, impianti di compostaggio) si conservano altre 600 mila mila tonnellate di Fos deritava dal trattamento dei rifiuti: in questi giorni si sta trattando per mandarne una parte nuovamente all’estero, si parla della Spagna. Poi, naturalmente, bisogna smaltire le 7000 tonnellate di spazzatura prodotte quotidianamente nella regione…

di Daniela de Crescenzo Il Mattino di Napoli

scelto da Michele Pappacoda