Salerno. UNA FIRMA MISTERIOSA

0

Al coordinatore cittadino del PDL, il senatore ENZO FASANO, è stato chiesto, come è giusto che sia, un impegno diretto per la campagna elettorale a Salerno: scegliere uno o due candidati da inserire nella lista del Partito del Popolo della Libertà per sostenere la campagna elettorale di ANNA FERRAZZANO. Per almeno due ragioni: la prima è un parlamentare PDL di Salerno città, la seconda il suo collega, NINO PARAVIA ha già ricevuto il delicato compito di coordinare la campagna elettorale della vice presidente della Provincia di Salerno. La richiesta, pare, che sia giunta anche ad alcuni assessori provinciali, una mobilitazione generale del Partito del Popolo della Libertà attorno alla candidatura di ANNA FERRAZZANO. Una candidatura, benedetta, lo ricorderanno da tutti, dall’arrivo a Salerno, tra mille polemiche, del Coordinatore Regionale del PDL NICOLA COSENTINO, il quale, però, non ha ancora ufficializzato la nomination della candidata salernitana. Le norme dello statuto del PDL prevedono, infatti, che la ratifica delle candidature a sindaco, nei comuni con una popolazione superiore ai 15mila abitanti, spetti proprio al coordinatore regionale e, pare, che la firma dello stesso COSENTINO, ad oggi, non sia stata ancora apposta in calce al documento. Problemi solo formali, è chiaro, ma oggi il centro destra dell’intera provincia è in fibrillazione, perchè l’ipotesi di elezioni politiche anticipate, rimette in discussione tutta una serie di accordi e di strategie, valutate con attenzione nei mesi precedenti.

da www.agendapolitica.it

scelto da Michele Pappacoda