Nocera. Mutilata la statua della Madonna di Montalbino

0

Nocera Inferiore Salerno . “Pure con la Madonna se la prendono, dove siamo finiti? Che animali!”. E’ questo il commento indignato di una fedele che, ieri pomeriggio, salendo al santuario di Montalbino ha visto la statua della Madonna di Lourdes sfregiata. Un vero e proprio atto sacrilego contro l’effige mariana sistemata all’inizio della scalinata che conduce alla casa della Madonna dei miracoli. La scoperta nella mattinata, quando i primi fedeli sono saliti sul monte sacro per la preghiera domenicale. Un vero e proprio shock soprattutto per il rettore del luogo sacro, don Pietro Califano, per l’ennesimo atto vandalico. E’ stato lui a diffondere la notizia tramite gli altoparlanti sistemati lungo l’intera vallata. La statua era stata posta lì l’8 dicembre 1994, a conclusione dell’anno mariano diocesano. Erano più di sedici anni che i fedeli, giunti da ogni parte della Campania per venerare la Vergine dei miracoli, passavano dinanzi a quella statuina in gesso bianco. Era diventata un segno distintivo e di accoglienza a cui tutti rivolgevano le proprie preghiere, prima di entrare all’interno del santuario dove è custodita la statua della patrona nocerina insieme a quella dei santi Eligio ed Emiddio. Col tempo tantissime le coroncine che si sono accumulate. Nella notte tra sabato e domenica, purtroppo, qualcuno ha deciso che ciò non dovesse più avvenire. Con istinto quasi bestiale il balordo, anche se si potrebbe trattare pure di un gruppo di facinorosi, si è accanito contro il collo e le mani della statuina. Il vandalo ne ha scardinato il collo, lasciando la testolina attaccata ad uno scheletro di ferro, ed è poi passato alle mani: un solo dito è rimasto attaccato alla mano sinistra, completamente andato l’altro arto superiore. In passato ad essere presa di mira è stata la croce del Redentore che sovrasta la vallata, ma si trattava per lo più di scritte, facilmente copribili con della vernice, questa volta il danno è maggiore. Se non altro dal punto di vista economico – si tratta di una scultura molto essenziale – sicuramente il danno è di natura emotiva ed affettiva. Sull’episodio ora indagano i carabinieri.

fonte La Citta scelto da Michele Pappacoda