Paravia sfida De Luca: "Si confronti con la Ferrazzano"

0

Al suo esordio da coordinatore della campagna elettorale del Pdl, Nino Paravia invoca il faccia a faccia tra il sindaco uscente e la candidata del Pdl Anna Ferrazzano. Fumata nera con Mara Carfagna. Sulle nomine Asl il Pdl salernitano rompe con Caldoro.

• «Faremo una campagna elettorale dura. Non perché la vogliamo noi così, ma perché De Luca non accetta il contraddittorio. A me, invece, un suo confronto con Anna Ferrazzano piacerebbe vederlo». Lancia subito la sfida, il senatore Nino Paravia. • Al suo esordio da coordinatore della campagna elettorale del Pdl, invoca il faccia a faccia tra il sindaco uscente e la candidata del Pdl.«Io non lo temo – incalza la Ferrazzano – So che sará una battaglia difficile, perché faccio i conti con vent’anni di gestione, ma l’arroganza non mi spaventa». Sa pure che avrá un avversario interno, perché la frattura con l’area Carfagna è ormai insanabile e prenderá corpo in liste e candidati sindaco separati.Il tentativo di ricucitura, fatto due giorni fa raggiungendo Mara Carfagna a Roma, è fallito. Anna Ferrazzano lascia ancora la porta aperta («Ci sono contatti in corso, l’unitá è un obiettivo di tutti»), ma le indiscrezioni raccontano che il faccia a faccia abbia solo certificato la rottura. Il ministro è stata sì cordiale, ma irremovibile. Non ha perdonato all’ex amica di aver accettato la vice presidenza della Provincia offertale da Edmondo Cirielli e, soprattutto, lamenta di essere stata estromessa dai processi decisionali per la scelta del candidato a sindaco. Non la pensano così i vertici provinciali del Pdl, secondo cui è solo il ministro ad essere responsabile della sua assenza. «Il partito è uno ed è qui – evidenzia il presidente della Provincia – Ne rappresentiamo il 99% e abbiamo fatto la scelta suffragati dai sondaggi. Credete che se un altro nome fosse stato più forte non avrei avuto interesse a candidarlo?». Il commento sullaCarfagna:«Non mi risulta che sia residente a Salerno. Comunque, se vuole un ruolo, credo che Russo e Iannone troveranno per lei un incarico adeguato in questa campagna elettorale.Da persona di partito, credo dará certamente il suo contributo». • Un altro genere di contributo, stavolta economico, Paravia lo chiede ai salernitani, annunciando l’apertura di un conto corrente per sostenere la “scalata” della Ferrazzano. «Noi facciamo tutto in trasparenza, mica come De Luca.Anzi lo invitiamo a una verifica settimanale sui costi». Sui conti del Comune il Pdl ha giá chiesto l’ispezione del Ministero dell’Economia e per la campagna elettorale annuncia di voler battere a tappeto i quartieri. «Siamo una squadra – sottolinea la Ferrazzano – e offriamo finalmente un’a lternativa».Ieri la sede del partito era affollata: dirigenti, militanti, anche l’assessore provinciale Mario Miano, ormai ex Udc.

di Clemy de Maio La Citta

scelto da Michele Pappacoda