Piano di Sorrento: Piano Futura, 72 milioni di euro per ridisegnare la città dei prossimi 100 anni. Video

0

Piano di Sorrento: Nasce il progetto della città del futuro.

di Vincenzo Maresca.

Piano di Sorrento. Sviluppo urbanistico al centro dell’attenzione con il sindaco Giovanni Ruggiero che in conferenza stampa ha annunciato il varo del progetto “Piano Futura” con un programma che vedrà l’attuazione di 38 opere pubbliche da realizzarsi nell’arco di 10 anni con un costo attualmente stimato di circa 72milioni di euro in un concetto di progresso tecnologico e strutturale che dovrebbe ridisegnare l’urbanistica del territorio in una nuova configurazione da estendersi per i prossimi 100 anni. “Si tratta di un insieme di  38 progetti che terranno conto della vivibilità del territorio, spiega il sindaco di Piano di Sorrento, Giovanni Ruggiero, uno sguardo sul futuro in cui saranno previsti anche parcheggi a rotazione. Una idea che ci fa pensare a Piano di Sorrento come il centro polifunzionale della penisola sorrentina. La mia amministrazione ha lavorato molto in questi 5 anni realizzando opere già per 18milioni di euro, adesso bisogna guardare avanti, molti dei 38 progetti previsti sono a medio termine, quasi completamente definiti, con idee ben chiare per le ipotesi di finanziamento. La priorità sarà dettata dalla politica a cui spetterà il compito di trovare il giusto equilibrio tra vivibilità, qualità e sviluppo. Altre opere vanno pensate in maniera comprensoriale e per questo occorrerà avere una visione di insieme, creare alleanze, pensare ad un solo tavolo per attuare opere necessarie all’intera penisola sorrentina”. Tra i 38 progetti anche un percorso pedonale di collegamento tra le spiagge di Marina di Cassano a Piano di Sorrento e Marina di Alimuri a Meta di Sorrento con l’utilizzo delle antiche grotte esistenti nel costone tufaceo per un costo di 5milioni di euro, la realizzazione di un complesso sportivo intercomunale per una cifra stimata di 15milioni di euro, la riqualificazione con 10milioni di euro di piazza della Repubblica e la realizzazione di una metropolitana in luogo della preesistente circumvesuviana con un costo di 5milioni di euro. In anticipo rispetto ad altri comuni costieri Piano di Sorrento non intende vestire i panni della cenerentola della penisola sorrentina invocando uno sviluppo urbanistico che cambierà l’aspetto della città. La progettazione di “Piano Futura” comprende opere a breve, media e lunga scadenza che trasformeranno il territorio in un cantiere edilizio fine a se stesso tramutando aree degradate in nuovi complessi residenziali con il rischio dell’avvento del fenomeno della edificazione a pioggia che muterebbe in maniera irreversibile alcuni aspetti di Piano di Sorrento. Una idea futuristica che darebbe al territorio una nuova veste ma che, secondo la critica, rischia di generare nuovi quartieri privi di servizi elementari come il verde pubblico, i trasporti, esercizi commerciali. Contrariamente alle valutazioni estetiche e di qualità degli interventi il progetto “Piano Futura” rappresenta un modello oggettivamente importante, probabilmente con un forte impatto estetico e con una capacità a lunga scadenza di incidere in maniera significativa sulla qualità abitativa dell’intera area urbana. Un impatto futuristico dove alla base si dovrebbe determinare un sistema di vigilanza per le concessioni edilizie attualmente governato da un pasticcio burocratico che predilige clientelismi e potere di spesa in una sorta di discriminazione per il rinnovamento urbano.