La parrocchia di S.Alfonso de´ Liguori in Cava de´ Tirreni ha concluso il periodo natalizio salutando il Bambin Gesù

0

Nella Parrocchia di S. Alfonso Maria de’ Liguori di Cava de’ Tirreni, il periodo di Natale è stato caratterizzato da momenti di preghiera molto forti.

L’8 dicembre scorso il parroco don Gioacchino Lanzillo ha inaugurato una pia tradizione destinata ad arricchire la spiritualità mariana presente da secoli a Cava de’ Tirreni.

Il sacerdote ha portato sul campanile della costruenda Chiesa di S. Alfonso la statuetta della Vergine Maria insieme ad un bellissimo cuore di fiori sistemato nel luogo in cui, a giugno prossimo, sarà posizionata permanentemente la statua della Madonnina.

La notte di Natale, poi, la Parrocchia ha accolto la statua del Bambino Gesù che nel 1754 ha ispirato a Sant’Alfonso il famoso canto “Tu scendi dalle stelle”.

La statua è rimasta per tutto il periodo natalizio e ad ogni celebrazione è stato possibile onorare quel Bimbo che più di 300 anni fa ha evocato nel Santo di Pagani parole destinate a entrare nel cuore di tutti.

La statuetta ha accompagnato i fedeli nell’accogliere nel loro cuore, misero giaciglio, il Salvatore del mondo.

Durante le feste la parrocchia ha organizzato momenti di fraternità come il 29 dicembre con lo scambio dei doni alla presenza di sua Eccellenza mons. Orazio Soricelli. È stato possibile visitare il caratteristico presepe napoletano allestito dalla comunità ed i mercatini natalizi ed è stato bandito anche il concorso a premi sui presepi giunto alla II edizione, la cui premiazione si terrà sabato 15 gennaio alle 20,00.

Infine il 9 gennaio, giorno in cui la Chiesa ricorda il Battesimo di Gesù, la comunità di S. Alfonso ha salutato il Bambin Gesù con delle celebrazioni caratterizzate da momenti di forte spiritualità. Durante le Messe i fedeli sono stati aspersi con l’acqua del fiume Giordano, quello stesso fiume che 2000 anni fa ha visto Gesù ricevere il battesimo da Giovanni Battista. A Mezzogiorno, poi, il parroco è salito sulla loggia della nuova Chiesa e ha benedetto la Croce sistemata sulla cupola con il Bambinello e ha benedetto i fedeli presenti.

La Comunità ha così salutato il Bambinello con l’auspicio che l’anno prossimo possa essere di nuovo presente, collocato nella nuova Chiesa.

 Magrina Di Mauro