TENSIONE IN UNA NOTA FAMIGLIA DELLA PENISOLA BENE

0

Riceviamo e pubblichiamo

Tutto è cominciato da un mese circa e cioè da quando la pregiudicata Margherita, 41enne di origini equensi, ha iniziato a mandare missive a nonna Camilla (93enne) ed al figlio Guglielmo di Piano, nonché a rivolgersi ai mass media per reclamare la casa di via San Sergio 17 in S. Agnello di proprietà di Mario, fratello di Guglielmo e figlio anch’egli di Camilla. Per la precisione, Margherita chiede che la casa di Mario senior sia intestata a Mario junior, figlio di Margherita e nipote di Mario senior. La richiesta è appunto motivata dal fatto che il minore in oggetto è stato chiamato proprio come il nonno, cioè Mario. Negli ultimi giorni Margherita ha chiesto alla sorella di Mario senior, Elina di Sorrento, di raggiungerla al tribunale di Torre Annunziata, dove nei prossimi giorni si troverà per delle cause, poiché vorrebbe proporre dei negoziati a casa di nonna Camilla in cui parteciperebbero tutti i parenti di Mario senior compreso il cugino metese Gianfranco. E’ l’ultimo tentativo di mediazione – fa sapere Margherita – dopodichè interverrà il suo noto legale vesuviano. Intanto ieri Guglielmo ha inveito e minacciato la sig. Concetta di S. Agnello, accusata di essere legata a Margherita mediante “fascioman”, il quale avrebbe relazioni con Margherita. Fascioman è il figlio di Mario senior e concepì Mario junior con Margherita nel 1998. Dopo la dura chiamata di Guglielmo, la 64enne Concetta è stata colta da malore e, come se non bastasse, in serata è stata presa per il collo da Mario senior che, izzato da Guglielmo e dall’altra sorella Velia, costringeva Concetta a fuggire dai propri parenti chiedendo aiuto telefonicamente alla sorella in Sorrento e rifugiandosi poi dal fratello a Piano. In soccorso di Concetta accorreva anche la nuora Mary. Speriamo in una soluzione pacifica della crisi e che si eviti una nuova stagione di liti e lunghi processi che non gioverebbero a nessuno.

Lascia una risposta