CASA POUND DONA UN ALBERO AL COMUNE DI MAIORI CON I MORTI PALESTINESI

0

Maiori costiera amalfitana , 23 dicembre – Riceviamo e pubblichiamo Nel pomeriggio i militanti di Costiera Futurista – Casa Pound Italia hanno sfilato silenziosamente lungo il corso Reginna a Maiori. L’obiettivo del corteo, composto da una trentina  di ragazzi e ragazze, è stato il Comune di Maiori, di fronte al quale è stato recapitato un “dono”: un alberello di Natale con, al posto delle usuali “palline” decorative, foto dei bambini palestinesi colpiti dai bombardamenti israeliani a Gaza.

”Questa è la nostra risposta alla decisione dell’amministrazione comunale di donare cento alberi al monte Carmelo in segno di ‘solidarietà’ e per rafforzare ‘l’amicizia con lo Stato d’Israele’ – spiega il responsabile di Costiera Futurista – Casa Pound, Matteo Cobalto – Non entriamo nel merito di polemiche legate alla politica amministrativa maiorese, anzi… Non ci interessa immischiarci in diatribe tra maggioranza e opposizioni. Pensiamo solo che tali ‘doni’, a spese del cittadino, vadano ponderati bene prima di essere attuati, e se qualcuno, a prescindere se di una o dell’altra lista, se ne è dimenticato, noi contribuiamo con un solo alberello contro cento a rinfrescargli la memoria”.
 
”La nostra linea di pensiero è quella di due popoli e due Stati – aggiunge Cobalto – Non possiamo per tanto condividere la linea di chi cerca di ingraziarsi il più forte a scapito del più debole, ignorando di fatto le sofferenze del popolo palestinese”.