Napoli ed e sempre Cavani . VIDEO DEL GOL DEL MATADOR

0

Una magia di Cavani stende il Lecce, ai bianconeri non basta super Quagliarella: 1-1. pareggio acciuffato da Pellissier in extremis. Vince il Catania, il Palermo pareggia a Bari, finisce in parità Parma-Bologna Il Napoli riesce ad avvicinare il Milan, la Juve no. La squadra di Mazzarri grazie all’ennesimo gol in pieno recupero di Cavani sale a -3 dai rossoneri e conserva il secondo posto insieme alla Lazio. Vede sfumare il successo e resta a -2 dalle inseguitrici, invece, la Juve acciuffata in pieno recupero dal Chievo. CAVANI IN “ZONA NAPOLI” – Senza tanti titolari (Lavezzi infortunato, Pazienza, Cannavaro, Aronica e Campagnaro squalificati), Il Napoli di Mazzarri soffre a lungo ad andare oltre il pari con con il Lecce. Dossena, Hamsik e Cavani nel primo tempo non riescono a scardinare il fortino eretto da De Canio, che trova nell’ispirato portiere Rosati un muro invalicabile. Nemmeno gli ingressi di Sosa e Dumitru nel secondo tempo riescono a cambiare verso alla partita. Cribari di testa e lo stesso baby attaccante falliscono ghiottissime opportunità nel finale. De Sanctis si supera con una prodigiosa uscita su Piatti, in pieno recupero Grava salva linea una conclusione di Corvia. Poi, in piena zona Napoli, al terzo di recupero, arriva la magia di Cavani con un destro dai 20 metri che significa tre punti e secondo posto a meno tre dal Milan. JUVE ACCIUFFATA IN 10 – Al Bentegodi sembra mettersi in salita la partita della Juve quando l’arbitro Bergonzi concede un penalty per un fallo di Chiellini su Moscardelli. Dal dischetto, però, Storari ipnotizza Marcolini. Si resta sullo 0-0, ma a sbloccare il risultato ci pensa Quagliarella con una delle sue magie: splendida rovesciata in area e nono centro stagionale in campionato con la maglia bianconera. Potrebbe raddoppiare anche l’ex attaccante del Napoli a inizio ripresa con un bellissimo colpo di testa, ma poi la Juve resta in dieci dopo sei minuti (espulso il baby Giandonato per fallo da ultimo uomo su Constant) e Del Neri lo fa uscire e si copre inserendo Salihamidzic. Iaquinta e Krasic falliscono il colpo del ko e la Juve è costretta ad un finale arroccato: sorretta da un gigantesco Chiellini regge fino al 93′, quando Pellissier gela Del Neri e trova il gol del pari del Chievo. CATANIA OK, PALERMO PARI – Torna a vincere il Catania dopo quasi un mese, superando 1-0 il Brescia al Massimino. Decisivo ancora una volta Maxi Lopez, autore del gol partita nel finale del primo tempo. Non va oltre il pareggio invece il Palermo, che va in vantaggio al San Nicola con un tiro deviato di Ilicic e poi viene raggiunto su rigore da Masiello. Torna a fare punti invece il Bari dopo due sconfitte consecutive: Ventura, comunque, chiude il 2010 in coda alla classifica. Finisce invece in parità 0-0 una emozionante Parma-Bologna, con Crespo che si inceppa fallendo due buone palle gol.

 

http://calcionapoli.positanonews.it