SORRENTO. «Come spostarsi in città?», più che un interrogativo

0

SORRENTO. «Come spostarsi in città?», più che un interrogativo, come evidenzia la brochure con le indicazioni, è una vera e propria rivoluzione per i cittadini e i turisti durante il loro soggiorno in costiera. È il nuovo progetto di mobilità urbana che verrà presentato oggi a mezzogiorno dal vicesindaco con delega alla Mobilità, Giuseppe Stinga, nella sala consiliare del municipio di piazza Sant’Antonino, con la partecipazione del sindaco Giuseppe Cuomo e dei rappresentanti delle associazioni di categoria. Si tratta di un servizio di trasporto gratuito che prenderà il via lunedì e sarà attivo fino a domenica 16 gennaio dalle ore 8 alle 20. L’obiettivo è di decongestionare le strade cittadine, letteralmente prese d’assalto dalle automobili, nel corso delle festività natalizie. Il piano di mobilità prevede innanzitutto il collegamento dei sei principali parcheggi presenti in città (Achille Lauro, Vallone dei Mulini, Ulysse, Stinga, Scuola Tasso e Pollio) e una cadenza di passaggio di quindici minuti presso i vari punti di fermata (tra i quali l’ospedale, la cattedrale, l’ufficio postale e il centro storico). Due le linee sulle quali si articola il piano di mobilità urbana ed extraurbana: la prima, che collegherà il centro cittadino con la frazione collinare di Priora, prevede partenze dal parcheggio Achille Lauro alle 7.30, 8.45, 10.40, 13.40, 16, 17.30, 19 e 21 e da Priora alle 7.45, 9, 10.55, 13.55, 16.15, 17.45, 19.15 e 21.15. La seconda direttrice, invece, collegherà il centro cittadino al borgo di Casarlano con partenze dal parcheggio Achille Lauro alle 7.25, 8.20, 10, 11.40, 13.10, 16.30, 18.30 e 20.30 e da Casarlano alle 7.40, 8.35, 10.15, 11.55, 13.25, 16.45, 18.45 e 20.45. Prevista per entrambi i percorsi una sosta intermedia in piazza Tasso. Il nuovo servizio prevede un occhio di riguardo anche alla tutela dell’ambiente: il servizio, infatti, sarà realizzato in collaborazione con la cooperativa Torquato Tasso ed effettuato con autobus elettrici a basso impatto ambientale. Un piano utile e innovativo, quindi, che presuppone la collaborazione attiva da parte dei cittadini, ai quali si chiede di lasciare scooter e auto in garage. Il progetto che verrà sperimentato nei prossimi 25 giorni potrebbe rappresentare una iniziativa efficace anche per il periodo estivo, adeguandolo, ovviamente, alle diverse esigenze. Su questo fronte l’amministrazione comunale appare determinata a innovare le proposte per sostenere le esigenze dei cittadini, senza trascurare le aspettative di turisti e villeggianti.

Antonino Siniscalchi Il Mattino

scelto da Michele Pappacoda