Giugliano, sparatoria ladri poliziotto Pozzuoli, s´indaga su un rom ferito

0

GIUGLIANO – Due episodi di cronaca nella notte a Giugliano (Napoli) che potrebbero essere tra loro collegati: un furto in tabaccheria sventato da un poliziotto con successiva sparatoria, apparentemente senza feriti; l’arrivo in ospedale a Pozzuoli di un rom del campo nomadi di Giugliano, ferito da una pistolettata al gluteo. In via Antichi Giardini, intorno alle 4, un poliziotto libero dal servizio ha ricevuto l’allarme proveniente dal negozio di tabacchi di proprietà della moglie sul suo cellulare. Accorso sul posto, il poliziotto ha trovato la serranda divelta e due persone incappucciate che caricavano merce su un’autovettura in sosta. Dopo essersi qualificato e aver intimato l’alt, uno dei due banditi, si è voltato e ha sparato, iniziando a fuggire. Di conseguenza il poliziotto ha risposto al fuoco. La sparatoria – secondo quanto si apprende dalle forze dell’ordine – non ha provocato feriti nè da una parte nè dall’altra. Il bottino della rapina ammonta a 500 euro oltre a una cassa di sigarette. Successivamente, intorno alle 5, al pronto soccorso dell’ospedale di Pozzuoli si è presentato un cittadino bosniaco di 29 anni residente nel campo nomadi di Giugliano per farsi medicare una ferita di arma da fuoco al gluteo. L’uomo ha riferito che si trovava all’interno del campo nomadi e di essere intervenuto per sedare una lite tra connazionali che non conosceva e, in quella ciorcostanza, ha avvertito un forte bruciore al fondoschiena e si è accorto di effere stato ferito. Gli investigatori indagano per accertare se vi sia un nesso tra i due episodi.

Il Mattino di Napoli

scelto da Michele Pappacoda

Lascia una risposta