Rai buco, un taglio tira l´altro: via le auto blu a tutti i direttori

0

ROMA – Se cento milioni vi sembran pochi… cento milioni di rosso eh! Mica di profitti. Ma così sono messi i conti del bilancio Rai. Del resto i tempi sono quelli che sono, il governo ha pure tagliato la cultura, my God. E anche in Rai, vai coi tagli! Taglia di qua taglia di là… E ora sono state tagliate anche le autoblu dei direttori. La decisione è stata comunicata agli interessati con una circolare in vigore da lunedì. Da lunedì i trentuno direttori (da Minzolini Tg1 a Orfeo Tg2, Berlinguer Tg3, Del Noce RaiFiction in giù…) non avranno più l’automobile personale sempre a disposizione autista compreso. Da lunedì ogni volta dovranno telefonare per farsela mandare… e non è detto che al centro di smistamento ce ne sia sempre una disponibile subito. Insomma dovranno prenotarla ogni volta che gli serve. Com’è facile immaginare i trentuno non l’hanno presa bene, al contrario, sono leggermente infuriati. La decisione è stata presa dal direttore generale Mauro Masi, ma chissà se per dare il buon esempio ha tagliato anche la sua (secondo i pettegoli invidiosi a lui sarebbero assegnate addirittura tre autoblu). E chissà se i tagli hanno riguardato anche le auto riservate ai membri del consiglio di amministrazione… hmm, a pensar male spesso ci si azzecca. E ora una curiosità. Ogni giovedì sera, il direttore generale si gusta Annozero del suo caro amico Santoro: se lo guarda nel suo ufficio al settimo piano del palazzo di mammarai, in compagnia di alcuni fidati collaboratori. Cenando con le pizze che è andato a prendere l’autista in una nota pizzeria dintorni di piazza Mazzini. Quasi sempre, purtroppo, la pizza gli va di traverso, a Masi. Trainspotting La prima riduzione teatrale italiana di Trainspotting, film cult sulla droga, trattata senza sconti. In un teatro off di Trastevere: un (meritato) successo travolgente, ancora in scena a furor di pubblico. Tra i protagonisti Alessandro Giuggioli, cognato di una star del cinema mondiale, Colin Firth. Gli altri attori: Matteo Pianezzi, Manfredi Saavedra, Azzurra Rocchi, Ernesto D’Argenio, Luca Scapparone, Benedetta Comito, Corso Codecasa (sua la regia). Monsè L’irrefrenabile Maria Monsè, prezzemolina televisiva e attrice all’inseguimento, ha pure il pallino della scrittrice. E ora ha dato alle stampe il suo terzo libro: «Per avere tutto… e subito». Ci vuole pazienza Maria, nella vita…

di Aldo De Luca Il Mattino di Napoli

scelto da Michele Pappacoda