Eboli, Federico Gargìa Lorca, non si fa così

0

Santi Cosma e Damiano, pupazzi stupidi, secondo un celebre libro di Federico Gargìa Lorca, libro gettato nella spazzatura, con rabbia; studente di Eboli -lastrminute.blogspot.com-, una grande passione per Gargìa Lorca e i social network (“non avevo ancora letto Impressioni e paesaggi”) deluso del suo autore preferito “ha schifosamente offeso i Santi Cosma e Damiano molto amati a Eboli”, scrive nel blog; Pennache contro Federico Gargìa Lorca. Il libro del poeta spagnolo è Impressioni e paesaggi, scritto nel 1918, racconta di un viaggio di Lorca in Castiglia e Granada e giudica i due Santi Cosma e Damiano (pag 18) due pupazzi stupidi; Pennache si è seduto davanti al computer e ha scritto un suo personale manifesto a difesa di Eboli e i Santi Cosma e Damiano; “Gargìa Lorca è un drammaturgo bravo, pazzoide; che vada all’Inferno se non c’è già” Il post ha avuto un buon numero di letture e Pennache ha pure riscritto in chiave satirica l’incipit di Impressioni e paesaggi…amico lettore, se leggerai per intero questo libro, ad un certo punto ti accorgerai che lo scrittore che condanna la vanità è lui stesso un vanitoso.  Giovanni Farzati

Lascia una risposta