LA NETGROUP VOLLEY CAVA 1950 CORRE AI RIPARI: ECCO IL NUOVO PALLEGGIATORE MARIO PAGANO

0

Continua il “dramma” sportivo della Netgroup Volley Cava 1950. Dopo la vittoria al tie-break con il Volley World Napoli, che aveva ridato morale all’ambiente, è arrivato un altro ko per i rossoblu che sono caduti tra le mura amiche del Nola. Per correre ai ripari patron Ciafrone ha richiamato Mario Pagano, vecchia conoscenza della Netgroup ‘made in Salerno’, che quest’anno agirà nell’insolita veste di palleggiatore.

Per la crisi di risultati in molti danno la colpa a coach Enrico Stanzione, accusato di non avere il carattere e la personalità necessaria per essere al timone di una squadra come quella cavese. Gli stessi denigratori del coach di origine salernitano invocano a gran voce il ritorno di Enzo Senatore. Ma non è sicuro che il problema sia lui. Si parla di stagione di transizione, come succede alle squadre di calcio nostrane quando vogliono ripartire da un progetto lungimirante, puntando su giovani che devono trovare la giusta intesa, l’ideale quadratura. Ma non si può parlare di una stagione intermedia e senza obiettivi massimi quando in estate sei riuscito a confermare gente come Antonio Bruno ed acquistare un libero come Pietrobono, completando poi il puzzle con un buon centrale come Viceconti. Aspettando Pagano qualcuno scommette che il suo non sarà l’ultimo volto nuovo in casa Netgroup Cava. Infatti, il team manager rossoblu, Marco Spirito, su volontà di patron Ciafrone, sta scandagliando il mercato e qualcosa potrebbe arrivare dalla regione Lazio. Giocatori di categoria superiore, che potrebbero essere utili alla causa del roster cavese. Ma le novità sul fronte societario non finiscono qui.

Si è costituito, infatti, il primo consorzio tra società maschili pallavostiche della provincia di Salerno. La Netgroup Volley Cava 1950 e l’Asd Cava sono i primi due club che hanno aderito al progetto e di altri due sodalizi si aspetta solo l’ufficialità della firma.

La felice iniziativa, voluta fortemente da Mario Alfano, potrebbe arginare, in un futuro non troppo lontano, la crisi della pallavolo maschile nel territorio salernitano.

Nel frattempo la Netgroup, agli ordini di coach Stanzione, lavora duramente al ‘Pala San Lorenzo’ per preparare la sfida casalinga di sabato contro il Cimitile, seconda della classe a sei punti dalla capolista Montella. Un’altra sfida difficile per la Netgroup, che però questa volta potrà contare anche sull’apporto di un elemento di valore come Pagano.

Lascia una risposta