Primarie Pd, a Caserta vince Marino-Battuti gli esponenti di Sel e Rottamatori

0

CASERTA (6 dicembre) – Per una volta il rappresentante del Pd vince alle primarie per la scelta del candidato sindaco di una città, battendo non solo l’esponente di Sel, ma anche quello dei «rottamatori» di Matteo Renzi.

È quello che è avvenuto a Caserta, dove ha trionfato l’avvocato quarantaduenne Carlo Marino. Ma anche in questo lieto frangente non manca l’elemento paradossale: il vincitore è espressione dell’area di Marco Follini, forse il più scettico nel Pd sullo strumento delle primarie.

Nel capoluogo di Terra di Lavoro le primarie di coalizione hanno visto in lizza quattro candidati: Marino, sostenuto ufficialmente dal Pd, Biagio Napolano, appoggiato dal partito di Vendola, Piero Riello, che fa esplicito riferimento ai «rottamatori» e Mario Massaro, un cattolico esponente di una lista civica.

Però domenica non si è ripetuto quello che era accaduto prima in Puglia dove Vendola ha avuto la meglio sul candidato indicato dal partito, Francesco Boccia, e poi a Milano dove Giuliano Pisapia ha ottenuto più consensi dell’architetto Stefano Boeri, sostenuto dal Pd.

I dati sono lusinghieri per il partito a partire dalla partecipazione: 4.487 persone si sono recate ai gazebo. Di queste 2.706 hanno scritto sulla loro scheda il nome di Marino (60,3%), 633 quello di Napolano (14,1%), 624 quello di Riello (13,9%) e 525 il nome di Massaro (11,7%). Dati questi riportati anche dal sito degli organizzatori delle primarie.

La curiosità sta nel fatto che alle primarie si è imposto un esponente dell’area di Marco Follini che ha più volte detto di considerare il ricorso ai gazebo «non certamente come l’undicesimo comandamento».

«È una bella giornata di successo per la democrazia a Caserta – ha detto Stefano Graziano, parlamentare del Pd e braccio destro di Marco Follini che si è speso molto per Marino – da qui bisogna partire per allargare la coalizione compattando tutti per battere il centrodestra. L’avvocato Carlo Marino rappresenta un’ottima soluzione come candidato ma non dobbiamo dimenticarci di ringraziare anche gli altri che hanno concorso con lui».

fonte:ilmattino   scelto da michele d elucia