Autostrada Napoli-Salerno: ancora un rinvio per il pedaggio differenziato

0

“Il pedaggio autostradale sull’A3 avverrà con pagamento differenziato a seconda delle tratte, a partire dal mese di ottobre”. Una notizia sbandierata ai quattro venti da Assessori, Presidenti di Provincia, Ministri e dalla Sam (Società Autostrade Meridionali Spa) ed annunciata nelle sedute di commissione del 9 giugno e 21 luglio dal vice-ministro Castelli. Una scadenza che non fu rispettata ed annunciata dal sottosegretario alle Infrastrutture Mario Mantovani nel corso di una seduta della commissione trasporti ad inizio Novembre. “L’introduzione del nuovo sistema tariffario – spiegò Mantovani rispondendo ad una interrogazione presentata dai deputati del Pd Tino Iannuzzi e Guglielmo Vaccaro – , fondato su pedaggi diversificati e collegati al chilometraggio effettivamente percorso, avverrà entro novembre 2010”. Ma anche novembre è passato senza che il sistema entrasse in funzione. Un nuovo sistema di calcolo dei pedaggi che prevede una tariffa minima, sino a 5 km, di 0,60 euro, con importi crescenti scaglionati ogni 5 km di percorrenza e fino alla tariffa massima di 2 euro. “E’ assolutamente necessario che questa scadenza di novembre sia finalmente rispettata, senza nuovi, ingiustificati ed ulteriori rinvii e ritardi – sottolinearono allora Iannuzzi e Vaccaro”. Un ritardo che continua ad aggravare le tasche dei cittadini che ogni giorno utilizzano l’Autostrada per ragioni di lavoro e/o di studio e che non possono più essere costrette a pagare la tariffa intera anche per percorsi brevi o medi. Il Governo, inoltre, si è assunto l’impegno, insieme all’ANAS, affinché l’acquisto del telepass per l’utenza, indispensabile per attivare il nuovo sistema tariffario, avvenga a costi di produzione, molto ridotti. Notizie certe, al momento, circa l’entrata in funzione del sistema di pagamento differenziato non ve ne sono. Contattato il servizio di Customer Care della società Autostrade Meridionali , ci hanno riferito che l’avvio del servizio ha subito un nuovo slittamento e di non aver avuto ancora comunicazioni circa la nuova data. “Ma sicuramente entro il 31 dicembre sarà attivato”, hanno però sottolineato.

di Simone Roco Stabia Channel

scelto da Michele Pappacoda