Meta di Sorrento Maresca e Viggiano contro Trapani. Interrogazione per consultorio. Per il Natale spese folli

0

Meta di Sorrento. Penisola sorrentina. Le opposizioni guidate da Antonella Viggiano ma anche Graziano Maresca, vicesindaco dimissionario e consigliere comunale indipendente in questo momento, chiederanno una interrogazione (“ed eventualmente anche la convocazione di un  consiglio comunale”, dice Maresca)  per l’ambulatorio e consultorio di Meta che il comune vuole sopprimere  “Sono tante le cose che l’amministrazione comunale di Meta vuole fare. Ma sono tante anche quelle che avrebbe dovuto fare già da tempo e in maniera migliore. Ci vorrebbe soprattutto una dimostrazione di coerenza da parte della maggioranza in consiglio” ha detto la Viggiano “La giunta Trapani mi ha deluso, continua a fare errori su errori – dice Maresca -, questa della soppressione del consultorio e ambulatorio poi è assurda. Si colpiscono le fasce deboli e non si capisce cosa si vuole fare, asilo, comando vigili. Nelle opere triennali non son stati inseriti interventi. Quel che è certo è che Meta perderà una struttura preziosa per il territorio. Debole la spiegazione di Trapani sul fatto che l’Asl di Napoli paga solo 250 euro al mese, si chiede di più invece di chiedere lo sfratto sono motivazioni pretestuose,  a proposito di risparmi basta andare a vedere le spese folli che hanno fatto per l’illuminazione per il Natale”. Anche la presidente di Mamme al Centro Roberta d’Esposito è perplessa “Non si può sopprimere un servizio per i cittadini senza tener conto dell’esigenza delle famiglie. Un centro sul territorio è importante, molte mamme non sono automunite, altre sono in difficoltà con figli e famiglie da gestire. Sul posto quel poliambulatorio e consultorio era molto utile. Spero che l’amministrazione ci ripensi.”

Michele Pappacoda

Integrato dalla redazione