a Napoli il cloud computing per le PMI

0

 

Da Internet al Business, a Napoli il cloud computing per le PMI The Net srl, e Telecom Italia lanciano una sfida alle PMI: affidare alle “nuvole” i servizi It. Cloud computing, innovazione e creatività sono stati i temi trattati nel corso del Workshop “Da Internet al Business – Broadband e Data Center a supporto dello sviluppo imprenditoriale e competitivo” che si è tenuto martedì 23 Novembre 2010, al Centro Direzionale di Napoli, presso l’Auditorium Telecom. L’evento è stato organizzato da Telecom Italia in collaborazione con TheNet srl, l’azienda partenopea di distribuzione prodotti informatici per il networking e servizi internet, nonché partner di Telecom Italia di cui attualmente è Agenzia Nazionale Sviluppo Business Dati. All’intervento di apertura lavori il Ceo di TheNet, Carlo Sorvillo ha sottolineato come Internet abbia segnato una svolta epocale nel modo di vivere e di lavorare, annientando gli spazi e il tempo e facilitando, così, la comunicazione e gli scambi. Ma la rete è in costante evoluzione e i suoi cambiamenti bisogna cavalcarli, se non esserne protagonisti, per non trovarsi fuori dai nuovi mercati. Internet rappresenta un potente strumento d’intermediazione della domanda e dell’offerta dove anche, e soprattutto, le Pmi possono trovare clienti e opportunità di vendita a un costo inferiore rispetto ai canali di marketing e vendita tradizionali. Ma, di questi tempi e in modo particolare per le aziende di piccole e medie dimensioni, è diventata una necessità cogliere al volo le opportunità di risparmio e di flessibilità. Via libera, dunque, alle nuove tecnologie informatiche che permettono l’utilizzo di risorse hardware (storage, CPU) o software distribuite in remoto. Via libera cioè al cloud computing per gestire esternamente (online) le applicazioni e le attività. Anche Telecom Italia ha ormai la sua piattaforma di cloud computing denominata “Nuvola Italiana”. Attraverso nuvolaitaliana.it sono disponibili soluzioni di Storage, Desktop virtuali, soluzioni di Collaboration e di Hosting Evoluto che consente l’utilizzo da remoto di risorse hardware distribuite e di Videocomunicazione in Alta Definizione. Di tutto questo hanno parlato Paolo Walter Comito, Responsabile Canale VAR SUD ITALIA – Telecom Italia e Dino Tiano responsabile Marketing – Telecom Italia. Le aziende, spiegano gli esperti, hanno l’opportunità di spostare nella Rete le proprie applicazioni e infrastrutture e richiederle in funzione delle proprie necessità operative, evitando così investimenti onerosi. Telecom Italia, grazie ai suoi asset infrastrutturali, si propone quindi come principale player nazionale in questo settore. I vantaggi dell’utilizzo del cloud computing sono notevoli: Abbassamento dei costi: sottoscrivere software “in the cloud” riduce considerevolmente l’investimento Costi di supporto inferiori: si avranno versioni più aggiornate dei programmi, senza bisogno di supporto IT per l’aggiornamento Rischi ridotti: la sicurezza dei dati diventa un problema del proprio hosting provider Accesso ai servizi in ogni momento e in ogni luogo: si può lavorare sui documenti via web, da casa o in qualsiasi altro luogo. Insomma, il futuro è nella Cloud, ma per esserci a pieno titolo servono idee e sinergie. “Il futuro non è nella distribuzione ma nell’erogazione di servizi. Per questo deve cambiare l’approccio al business. I servizi non si possono distribuire: si erogano e si coordinano”. – Ha dichiarato Carlo Sorvillo – “Qui abbiamo un colosso nazionale, Telecom, che ha deciso di avvicinarsi al mercato offrendo servizi (server virtuali, storage, applicazioni complete, SaaS). Ma questi servizi per essere fruibili dall’utente finale hanno bisogno di una loro configurazione e di una personalizzazione in base alle sue richieste. Chi deve fare questo? Un cliente amministratore o partner come la TheNet, che alla fine diventa l’anello di congiunzione tra Fornitore (Telecom) e cliente finale”. “La manifestazione di oggi rappresenta un punto di svolta nel sistema di business di un gruppo Abituato a pensare con l’approccio del monopolista come Telecom Italia” – Ha spiegato Alfredo Sorvillo responsabile dei contatti con Telecom nonché del progetto Via Manager – TheNet – “Telecom Italia con TheNet comprende e accetta la polverizzazione caratteristica del mercato dei Servizi ICT italiani (software, Web etc.) seguito da una moltitudine di professionisti/aziende e cerca un punto d’incontro con questi protagonisti del mercato, piuttosto che contrapporsi a essi, verificando, in un tavolo di confronto che si preannuncia periodico, le possibilità di integrare la sua forza di mercato derivante dall’infrastruttura di cui è proprietaria (broadband, server virtuali) con la capacità di servire e conoscere le PMI quotidianamente curate dall’attività di questi soggetti”. “TheNet – ha concluso Alfredo Sorvillo – si propone, attraverso il suo sistema VIAManager.it, quale mezzo per rendere possibile tale coesione, evitando a Telecom l’impatto economico della gestione diretta di una moltitudine di soggetti e garantendo a questi ultimi la certezza di un interlocutore unico accomunato dai medesimi interessi e capace di mettergli a disposizione un sistema (VIAManager). Semplice e funzionale per “comunicare” le esigenze d’infrastruttura dei propri clienti a Telecom Italia”.