Costiera amalfitana nel 2011 addio al Premio Rossellini

0

Maiori, costiera amalfitana. Nella Campania in cui a pagare è sempre Pantalone il Premio Internazionale Roberto Rossellini non ha ricevuto alcun finanziamento. «Siamo completamente ignorati dalle istituzioni», è il commento sconsolato di Luigi Ferrara, presidente dell’associazione Maiori Film Festival, che cura la manifestazione che nel 2000 poteva contare su 100 milioni di contributi pubblici. Poco male, pur di non sospendere il festival gli organizzatori hanno deciso di autofinanziarsi totalmente. «Proprio come fece Rossellini – aggiunge Ferrara – che, alla fine della seconda guerra mondiale, trovandosi in ristrettezze economiche riuscì a realizzare comunque dei capolavori come Roma città aperta utilizzando scampoli di pellicola lasciati dai soldati americani». L’edizione 2010 è partita lunedì scorso, nel giorno in cui gli operatori dello spettacolo hanno manifestato per i tagli ai fondi destinati alla cultura. «Nonostante tutto – conclude Ferrara – siamo riusciti ad avere presenze qualificate come il regista francese Yanne Arthus Bertrand e Mario Alverà, responsabile in Italia di The Climate Project, l’organizzazione mondiale ambientalista di Al Gore. Ma è evidente che senza fondi difficilmente l’anno prossimo ci sarà un’ulteriore edizione». (Gabriele Bojano Corriere del Mezzogiorno)