Inter, Benitez: Esonero?-

0

Il tecnico: «Il mio futuro? Sono un professionista». Vertice dopo il match

«E’ chiaro che dopo una sconfitta nessuno è contento. I giocatori hanno lavorato tanto, c’è stata una reazione nel secondo tempo, su un campo bruttissimo. Ci è mancato il gol, anche se abbiamo avuto un paio di buone occasioni. L’atteggiamento della squadra è stato positivo, ma abbiamo perso e non possiamo dire niente». Il tecnico dell’Inter, Rafa Benitez, ai microfoni di Sky Sport, analizza il pesante ko di Verona contro il Chievo. Benitez difende la sua squadra, e valuta positivamente soprattutto l’atteggiamento in campo dei suoi giocatori: «Siamo riusciti a segnare alla fine e negli ultimi minuti abbiamo avuto anche un’occasione con Mancini. Se avessimo segnato prima poteva cambiare tutto. Il calcio, però, è così. Ho dovuto mandare in campo tanti giovani. Poi, avere la pressione di dover segnare non è facile».

FUTURO – Il tecnico spagnolo non si sente a rischio esonero. «Adesso, come sempre dopo le partite, ci incontreremo con Branca e con gli altri per analizzare tutto – spiega –. E’ chiaro che una squadra come l’Inter deve vincere queste partite, ma la voglia oggi non è mancata. Il mio futuro? Sono un allenatore professionista, ho già vissuto altre situazioni simili. L’unica cura è lavorare, fare ancora meglio. Ripeto, ho visto la reazione dei giocatori che hanno dimostrato di aver voglia di vincere. I gol subiti sono nati da nostri errori individuali, non da situazioni collettive. Un disastro? No, è una situazione difficile. Stiamo giocando con tanti giovani e non è facile».

CASO ETO’O – In conclusione Benitez commenta la testata di Samuel Eto’o a Cesar che potrebbe costare la squalifica tramite la prova tv per l’attaccante: «Dalle immagini si vede che lui ha preso un pugno e la sua reazione è legata alla voglia di vincere di una squadra in difficoltà. E’ stato provocato. Abbiamo quattro arbitri in campo. Se non sono intervenuti si vede che hanno pensato che non era il caso».

«MORATTI? RAPPORTO COME SEMPRE» – «Il rapporto con Moratti? Sarà come sempre». Rafa Benitez torna sotto i riflettori per il ko della sua Inter in casa del Chievo, ma il tecnico interista evita di approfondire l’argomento del rischio esonero.

VERTICE DOPO LA PARTITA – ‘Vertice’ negli spogliatoi neroazzurri. Dopo la sconfitta a Verona contro il Chievo, secondo quanto si apprende, un confronto tra Rafa Benitez, Marco Branca e la squadra per discutere della prestazione di oggi. Benitez parla di routine ma in questo frangente – sicuramente – l’incontro acquisisce un significato diverso. Un altro segnale, dopo la presenza di Angelomario Moratti ieri all’allenamento di rifinitura della squadra.

fonte:corrieredellosport         scelto da michele de lucia

visita il mio blog

http://calcionapoli.positanonews.it