Fondazione Ravello replica di Mormile a Demasi

0

Fondazione Ravello modello da perseguire,standard elevato senza dubbio uno dei fenomeni d’attrazione  turistica più importanti del patrimonio costiero provinciale e regionale degli ultimi anni e va dato merito al suo staff,ed in particolare al suo presidente professore Domenico De masi,persona della quale nutro una  profonda stima da sempre per le sue capacità.

In una sua recente lettera indirizzata allo staff del Ravello festival e della fondazione  pubblicata su vari siti, li mantiene informati sulla vicenda  interna al  c d a  , l informazione da diritto di replica:

non credo si possa accusare questa amministrazione provinciale (“questi sono gli uomini con cui abbiamo a che fare”) di non aver creduto,ne di non aver investito sulla fondazione Ravello:

·         Il credito vantato dall’ente provincia di € 175,000(parte del contributo annuo)risale all’annualità 2007 ,tempo in cui  l’ente era guidato da altra parte politica e per il quale  Adriano  Bellacosa sta cercando la formula per poter rimediare hai passati errori

·         L ‘amministrazione Caldoro è in carica da pochi mesi

·         Il contributo della provincia 2010 è già stato  anticipato per far fronte alle varie necessitudini proprio nell’ultimo consiglio di indirizzo lo stesso assessore al patrimonio provinciale ,presentò copia del mandato di pagamento per far chiudere il bilancio ,ed è proprio lo stesso Bellacosa che si fece carico di interloquire  con  la regione per i problemi collegati allo spettacolo di Tony Servillo

·         La provincia consigliò di non accelerare sulle nuove nomine (anche se fece pervenire via mail la conferma delle precedenti  dal canto suo e cioè  Cirielli/ Bellacosa),ritenendo che in questo momento di crisi per l intero paese e con la fuoriuscita del  monte paschi sarebbe stato giusto favorire l ingresso di personaggi che avrebbero potuto attrarre maggiori risorse anche private.

Caro professore l’interesse comune e quello che il  Ravello festival  ,contribuisca ad aumentare il prestigio internazionale  della costiera amalfitana,della provincia  di Salerno e di tutta la regione Campania .

  Con l aiuto di tutte le intelligenze ,ed anche in questo devo replicare ad una sua affermazione , dicendole che per noi di centro destra le intelligenze non hanno colore e sono patrimonio di tutti per cui speriamo solo che si ritrovi il buon senso  e che di qui a breve si possa avere una nuova fondazione .

 

 

                                                      Cordialmente   Fulvio Mormile

                    consulente per il turismo del presidente della provincia On Edmondo Cirielli