Cilento. Omicidio Vassallo, è caccia ai killer perquisizioni a tappeto ad Acciaroli

0

Cilento (17 novembre) – Caccia agli autori dell’omicidio del sindaco di Acciaroli Angelo Vassallo, trucidato in un agguato lo scorso 6 settembre. Nella notte di ieri sono scattate perquisizioni a raffica ad Acciaroli da parte degli investigatori della procura antimafia di Salerno diretti da Franco Roberti. Perquisizioni, controlli, incroci in tempo reale di dati investigativi: i carabinieri hanno perquisito le abitazioni di un dipendente comunale, di un imprenditore con interessi nel mondo immobiliare e turistico, un albergo già destinatario di due bombe carta nelle settimane successive all’omicidio Vassallo, bar ed esercizi commerciali della zona porto.

C’è tensione ad Acciaroli. Il paese del sindaco ammazzato riceve qualche sorriso dagli ambientalisti che in queste ore celebrano Vassallo con gli alberi della legalità. «Se la dieta mediterranea è un successo mondiale è anche merito di mio padre» dice Antonio, figlio di Angelo Vassallo.

Antonio Manzo Il Mattino di Napoli

scelto da Michele Pappacoda