Ravello. Scontro Vuilleumier Di Martino ma potrebbe spuntare Nicola Amato. Ecco gli scenari per il 2011

0

Ravello, costiera amalfitana. I bookmakers a Ravello dopo vent’anni fanno uscire un nome nuovo dopo il duopolio Amalfitano-Di Martino il grande favorito questa volta sembra essere Paolo Vuilleumier.

Insieme per Ravello se supera lo scoglio Salvatore Ulisse Di Palma, che legittimamente avanza la sua candidatura dopo l’investimento del PLD per la provincia di Salerno, sembrerebbe avere la vittoria in mano anche se Salvatore Di Martino ritorna alla carica come e più di prima senza l’avversario storico di sempre Secondo Amalfitano.

Di Martino, “il re” – come viene chiamato con disprezzo dagli avversari e con stima dagli amici – ha dalla sua un carisma e un ascendente  notevole fra i suoi elettori, ed è forse l’unico che può contare su un seguito personale e un “nocciolo duro” di voti. Fra i due schieramenti però potrebbe spuntare Nicola Amato, segretario comunale reggente e funzionario del Comune, che già ha affrontato l’esperienza elettorale per la provincia di Salerno.

Fra i “dissidenti” uno dei tre potrebbe tornare in campo e si parla di Gino Schiavo, ex assessore al turismo con Imperato e Di Martino che sembra vicino a Di Palma a meno che, come successe a Positano in un caso analogo, i tre, ritenuti responsabili di uno scioglimento anticipato della propria città, rimangano tutti al palo ad aspettare il prossimo giro.

Salvatore Di Martino dovrebbe ripresentarsi di nuovo a sindaco e, come ci ha anticipato, è passato all’UDC, con lui  parte della Giunta uscente. Nicola Amato potrebbe essere la novità di queste elezioni se riuscisse a captare tutta quella fascia di imprenditori e società civile scontenti dei due schieramenti, altrimenti i giochi sono molto elementari. 

Ravello è una piccola cittadina (parliamo di un paese di meno di 2.000 abitanti) e storicamente in costa d’Amalfi  la frammentazione delle liste favorisce sempre l’amministrazione uscente.

Se Amato non facesse una lista forte Di Martino potrebbe perdere solo nel caso che Insieme per Ravello esprima un candidato sindaco unitario con una squadra forte.