Salerno senza acqua, il Consiglio dei Ministri dichiarerà lo stato di calamità naturale. Il ripristino entro Natale

0

Martedì il Consiglio dei Ministri dichiarerá lo stato di calamitá naturale per i territori del salernitano colpiti dal maltempo e nominerá contemporaneamente l’assessore regionale ai lavori pubblici Edoardo Cosenza commissario straordinario per l’emergenza. L’atteso annuncio è stato dato dal capo della protezione civile Guido Bertolaso che ieri (ultimo suo giorno di lavoro) ha fatto arrivando all’aeroporto di Pontecagnano dove ha incontrato i sindaci dei Comuni colpiti dalle piogge. «Non abbiamo intenzione di perdere neppure un minuto per l’acquedotto del Sele. Credo di essere stato il primo a dire alla Camera che nel salernitano c’era una situazione molto grave – ha detto Bertolaso prima di dare il via ai lavori – Quando parliamo di fornitura idrica, parliamo di un bene essenziale, che non riguarda solo i privati ma anche ospedali e altre strutture pubbliche». L’obiettivo sará quello di realizzare l’ormai noto bypass che consenta di superare il punto dell’acquedotto che si è rotto e fare in modo che le oltre 350mila mila persone attualmente senza acqua potabile possano riaverla nelle loro abitazioni entro Natale. Nel frattempo l’erogazione dell’acqua sará garantita attraverso le autobotti. «La Protezione civile regionale è pronta ad assumersi la responsabilitá e ad intervenire con i suoi tecnici, ma per risolvere in tempi brevi la grandissima emergenza idrica sono necessari poteri commissariali e l’intervento economico del Governo. La Protezione civile nazionale condivide questa impostazione», ha detto appena concluso l’incontro l’assessore Cosenza. Con la dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei ministri verrá anche quantificata l’entitá degli stanziamenti. Mercoledì è stata giá convocata la prima conferenza dei servizi che consentirá di avviare i lavori che, dunque, dovrebbero iniziare entro una settimana. «E’ una situazione drammatica – ha detto ancora Cosenza. Abbiamo giá fatto un primo studio di fattibilitá. Entro domenica ci rivedremo e mercoledì con la conferenza dei servizi completeremo l’iter per avere tutte le approvazioni. Entro Natale tutti i cittadini dovranno avere la fornitura regolare di acqua». E l’assessore lancia anche un invito ai cittadini:«E’ inutile la corsa all’accaparramento dell’acqua – ha detto – La garantiremo noi sempre e gratuitamente». Bertolaso ha anche garantito che ci saranno le necessarie deroghe per «procedere in modo spedito» nella realizzazione dei lavori, chiedendo però che Regione, Provincia e comuni si impegnino per garantire la fornitura idrica ai cittadini, attraverso un servizio di autobotti. Della necessitá di fare presto ha parlato anche il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. «A Salerno e nella piana del Sele – dice nel corso della riunione – dobbiamo fare le stesse cose che sono state fatte in Veneto, perchè questa non è l’Africa. Dunque anche per noi servono tempi e finanziamenti straordinariamente rapidi, che ci consentano un intervento deciso e immediato». E il senatore Franco Cardiello del Pdl dice che da Bertolaso si sono avuti «impegni seri, concreti e immediati». E l’assessore provinciale Antonio Fasolino ha confermato l’arrivo di altre autobotti, chiedendo ai cittadini di «avere pazienza per la situazione drammatica».

Lascia una risposta