Lazio ko, il Milan è primo-Che Roma, vola il Napoli-GRANDE LAVEZZI

0

 Inter e Juve fermate sul pareggio dalle trasferte di Lecce e Brescia. I rossoneri battono il Palermo e scavalcano la Lazio che cade a Cesena: ora sono da soli in testa al campionato. Al terzo posto spuntano i partenopei, che sbancano all’ultimo minuto Cagliari. I giallorossi alla terza vittoria consecutiva continuano a risalire la classifica. Ballardini vince all’esordio alla guida del Genoa, sorride anche il Catania che batte l’Udinese. Chievo-Bari, pari senza reti

Cambia la capolista della Serie A. Il Milan batte 3-1 il Palermo e scavalca la Lazio, stesa a Cesena da un siluro di Parolo a cinque minuti dal termine. Rossoneri a quota 23, un punto in più della squadra di Reja. A San Siro, con Ronaldinho ancora in panchina, apre il match un colpo di testa di Pato, al sesto centro in campionato. Nella ripresa Bacinovic illude i rosanero con il gol dell’1-1, poi le reti di Ibra su rigore (fallo di Sirigu su Ambrosini) e di Robinho sigillano la vittoria. Allegri però sorride amaro, perché nella ripresa perde per infortunio sia Pato che Inzaghi. Proteste dei siciliani che reclamano un rigore per tempo: prima per un fallo su Pinilla e poi per un fallo di mani netto in area di Boateng, in barriera su una punizione calciata da Miccoli, subentrato a Pastore. L’argentino ha subito una botta al ginocchio che lo ha limitato ed è a rischio stop.  Al Manuzzi i biancocelesti si fermano sulla traversa, quella colta da Foggia nel primo tempo, prima di essere trafitti dalla stoccata del centrocampista a pochi minuti dalla fine.

NAPOLI VOLA CON LAVEZZI – Incredibile vittoria all’ultimo respiro del Napoli a Cagliari: i partenopei beffano al 93′ i padroni di casa con un contropiede fulminante rifinito da Cavani e concluso da Lavezzi e volano al terzo posto assoluto, scavalcando Inter e Juventus. Stop per Dossena, problema muscolare per l’esterno di Mazzarri, che ora attende al San Paolo la Lazio.

 

LA ROMA SORRIDE ANCORA – L’entusiasmo per la vittoria nel derby trascina la Roma alla terza vittoria consecutiva dopo le gare con Lecce e Lazio. All’Olimpico Simplicio, Borriello e Perrotta firmano le reti del 3-2 con cui i giallorossi si avvicinano alla zona Champions League. I gol di Gilardino e D’Agostino non riescono ad evitare la frenata viola dopo tre gare utili consecutive. Problema alla spalla per Menez, costretto ad uscire nella ripresa.

JUVE E INTER RIACCIUFFATE
– La Juve e l’Inter rallentano, cogliendo un punto nelle trasferte di Brescia e Lecce. Dopo una traversa di Eder nel primo tempo i gol arrivano nei secondi 45′: bianconeri avanti con il sesto timbro di Quagliarella (fermato dal palo l’azione precedente) ma raggiunti dopo due minuti da uno splendido sinistro di Diamanti. Anche in Puglia nerazzurri in vantaggio con Milito, dopo un palo colpito dall’argentino, e riacciuffati dopo pochi minuti da Olivera. Del Neri perde Motta, ammonito e sotto diffida, per la prossima sfida contro la Roma.

GENOA: BALLARDINI, BUONA LA PRIMA – A Marassi la prima rete stagionale di Milanetto a dieci minuti dal termine regala i tre punti a Ballardini, all’esordio alla guida del Grifone. Sorride anche il Catania, che ritrova la vittoria e il gol di Maxi Lopez, decisivo contro l’Udinese. Pari senza reti a Verona tra Chievo e Bari. Domani si chiude con Sampdoria-Parma, i ducali al momento sono ultimi da soli con otto punti.
fonte:corrieredellosport       

                                 scelto da michele de lucia