Voragine a Vietri del mare sul mare evacuata una famiglia

0

Vietri sul mare costiera amalfitana  costa d’ Amalfi Salerno  Evacuata una famiglia a Dragonea per una voragine che si è aperta in via Raccio, nei pressi del ristorante Limoneto, a causa delle incessanti piogge degli ultimi giorni. Lo squarcio si è aperto nel manto di copertura di una condotta sotterranea che incanala l’acqua dalla zona alta di Dragonea e dalle localitá Padovani e Iaconti fino a valle, correndo lungo il sottosuolo. Giá nella notte tra lunedì e martedì c’erano state le prime avvisaglie.

«Ero a casa, quando ad un tratto ho sentito un boato provenire da fuori – spiega Sergio Del Giudice, residente proprio accanto alla zona della voragine- Era il rumore del materiale edile che veniva giù: ho temuto stesse accadendo qualcosa di simile ad Atrani».

E ieri mattina l’inquietante scoperta. Lo squarcio che si era aperto nel muro di copertura della condotta era piuttosto profondo e con il passare del tempo, si è allargato pericolosamente. • Così i residenti hanno allertato il comando di polizia locale di Vietri che ha subito richiesto l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento Cittá di Salerno e del capo dell’ufficio tecnico comunale Domenico Manzione. Sul posto anche l’assessore alla Protezione civile del Comune di Vietri Giovanni Di Mauro per verificare la gravitá dei danni e fare subito il punto della situazione.

«Ho invitato la famiglia evacuata a pernottare in un albergo a spese dell’amministrazione comunale per tutta la durata del disagio- spiega l’assessore Di Mauro- Per gli interventi da compiere dobbiamo attendere che termini l’allerta meteo. Le forti piogge hanno ingrossato a dismisura il corso d’acqua nel sottosuolo e il muro di contenimento non ha retto». In seguito al sopralluogo dei vigili del fuoco e del responsabile dell’ufficio tecnico di Vietri, è stata evacuata una famiglia di due persone al civico 39 di via Raccio. «Nel punto in cui sorge la loro abitazione, l’acqua nel sottosuolo raggiunge il punto di massima forza – spiega l’architetto Manzione – Per cui in via del tutto precauzionale, abbiamo preferito far trascorrere la notte fuori, anche perché sará il Genio civile a stabilire gli interventi da fare per la messa in sicurezza».

Ma i danni causati dalle forti piogge e dalle raffiche di vento hanno interessato tutto il territorio vietrese. • Ieri mattina i vigili del fuoco sono dovuti intervenire a Molina per il distacco di alcuni calcinacci dalla facciata della chiesa di Santa Maria della Neve che per fortuna non ha causato feriti. Ieri sera, inoltre, sempre in via Raccio, nei pressi della voragine, un grosso ramo staccatosi da un albero a causa del vento è finito su un’abitazione sottostante. Mariella Sportiello La Citta