Positano – I tammore incantano thurnau. L´11 a Praiano per San Martino

0

Positano costiera amalfitana Questo vorremmo fosse il titolo di un eventuale articolo scritto   per commentare la notizia di un prossimo concerto tenuto dai Tammore a Thurnau. Un sogno condiviso sia dal gruppo di musica popolare positanese che dagli amici di Thurnau, visto anche il calore e l’affetto con il quale abbiamo vissuto insieme la magica festa di saluto di venerdì sera al ristorante Pupetto. Un abbaccio corale, che ha scaldato il cuore di quei positanesi e tedeschi che vi hanno partecipato. Da positanese devo dire che l’orgoglio di avere amici tanto sinceri e affettuosi si accresce costantemente ad ogni incontro. Tanto lontani geograficamente, eppure uniti da sentimenti e stili di vita comuni. E’ un piacere immenso stare con loro, potergli parlare  e “cantare” della nostra terra, delle nostre tradizioni e accorgersi di quanta disponibilità abbiano nel farsi coinvolgere e  nel diventarne parte attiva. Vederli arrivare alla festa nei loro costumi tradizionali, con in testa al gruppo un simpaticissimo personaggio in abiti da ufficiale prussiano  è stata una piacevole emozione, era come se ci avessero aperto la porta  di casa ed invitato ad entrare, come solo il migliore degli amici sa fare. Il resto della festa è stato un tripudio di allegria, un scambio continuo tra le reciproche tradizioni, che ha visto alternarsi wurstel e krauti alla pasta alla siciliana, l’eccezionale birra tedesca con il nostro vino, la tarantella, con il musikverein. Alla fine è toccato ai Tammore concludere la serata con un concerto che ha fatto scatenare tutti nei balli più sfrenati al ritmo di pizziche e tammurriate.  I tammore sono ormai gli ospiti fissi di ogni festa positanese dove ci si voglia divertire e passare un paio d’ore in allegria e spensieratezza. Potere della musica popolare, ma anche di un gruppo che riesce a coinvolgere il pubblico perchè suona soprattutto  per il proprio piacere . Un successo che ha trovato riscontro anche fuori Positano con i concerti del 3 ottobre a Sant’Antimo (NA), del 17 ottobre alla Sagra della castagna a Scala e del prossimo 11 novembre alla  festa di San Martino a Praiano. La testimonianza più tangibile di questo affetto l’abbiamo letta proprio venerdì negli occhi e nelle parole di Volker Seiter, presidente dell’associazione per il gemellaggio di Thurnau, quando per l’ennesima volta ci ha detto che il suo più grande  Wunsch” sarebbe vedere tutti i Tammore  un giorno tenere un concerto nel castello di Thurnau.

Paolo Marrone