Piano di Sorrento successo di Ciro Ruggiero… A che santo votarsi? Foto e video

0

Era una serata uggiosa ieri a Piano di Sorrento ma non per Ciro Ruggiero, estroso e vulcanico, autore di «A che santo votarsi» (l’imminenza delle elezioni nel comune della penisola sorrentina è solo un caso?!). Il volume è una raccolta di santini, o fiurelle, o immaginette, tanto cari alla tradizione locale, rivisitati in chiave pop nello stile inconfondibile di Ciro Ruggiero e realizzati su richiesta via facebook nell’arco di un mese, più o meno partite dalla ricorrenza San Michele 2010.

Le immagini raffigurano «santi» un po’ particolari, quasi tutti iperspecializzati e a cui votarsi in precise situazioni della vita: si va da San Itaria, da invocare in caso di ispezioni dell’Asl, a San Drobondi, protettore dei lecca lecca, passando per San Guinante, protettore dei cuori infranti e San Tonorè, patrono dei golosi, goduriosi e lussuriosi… ce n’è per tutti i gusti…

Insomma, di tutto e di più dissacrante ci sia, mentre il giorno prima a Villa Fondi si è presentato un libro sul restauro del cassettonato della Basilica di San Michele (un lavoro pregevole che racconta di un restauro necessario alla chiesa -simbolo cara ai carottesi e non solo, a dire il vero con una qualità editoriale notevole) con tutto l’establishment politico-religioso della città.

Ciro Ruggiero dimostra di coinvolgere e sconvolgere, non sappiamo chi gli dia il tempo, e la disponibilità, per realizzare tali prodotti, ma non nascondiamo la nostra simpatia per l’inverecondia del personaggio e non solo. Complimenti, come sempre. Ma Ciro, diccelo tu, alla fine, per andare avanti in grazia di Dio (mò ce vò..) levando da mezzo pettegoli e maldicenti, a che santo votarsi?

Michele Cinque

Foto Nino Rota

VIDEO DI DIEGO AMBRUOSO

Lascia una risposta