Buon Mutu, ma a Catania mancano i gol-classifica serie a

0

Scialbo 0-0 nel posticipo tra i siciliani e i ragazzi di Mihajlovic. Traversa di Mascara e qualche buona giocata del rumeno nei primi 45′, nella ripresa grande equilibrio e poco spettacolo

Il posticipo della 9a giornata del campionato di serie A tra Catania e Fiorentina finisce a reti inviolate, dopo un avvio molto promettente e giocato su ritmi sostenuti, ma che alla lunga si rivela illusorio. Buono il ritorno in campo di Adrian Mutu dopo 9 mesi di stop per la squalifica per doping: per un’ora il rumeno è in partita, poi si spegne lui e, di conseguenza, una Fiorentina che alla fine si accontenta di un punto fuori casa che non smuove la classifica.

Catania e Fiorentina hanno una classifica piuttosto preoccupante (9 punti per i siciliani, addirittura uno in meno gli uomini di Mihajlovic) e necessitano di un risultato positivo per invertire la rotta. Ma i due schieramenti proposti da Giampaolo e dall’allenatore serbo, almeno nelle intenzioni, non brillano certo per la loro vocazione offensiva: 4-1-4-1 per il Catania, con Biagianti che rileva Carboni come regista davanti alla difesa, Ricchiuti e Mascara costretti al doppio lavoro di non far sentire troppo solo Antenucci (che sostituisce lo squalificato Maxi Lopez) e di dare anche una mano in fase di non possesso. La Viola non riesce a recuperare Vargas nemmeno per la panchina ed opta così per un classico 4-4-2 in linea, in cui Marchionni e Santana sono i due esterni e Mutu è la seconda punta immediatamente alle spalle di Gilardino.

La partenza del numero 10 della Fiorentina è addirittura sorprendente: il rumeno si butta su qualsiasi pallone “sputato” fuori dalla retroguardia di casa e calcia in porta non appena ne ha l’occasione. Tra il 2’ ed il 10’ Mutu va alla conclusione per tre volte, la terza è quella più pericolosa per Andujar, che deve distendersi alla sua destra per mettere in angolo il colpo di testa del fantasista viola. Ma la formazione di Giampaolo non sta a guardare: al 4’ Mascara fa tremare la traversa della porta di Frey con un calcio di punizione telecomandato, poi l’azione offensiva dei padroni di casa cresce in continuità con il passare dei minuti ed il lavoro per la coppia difensiva viola Natali-Gamberini aumenta. Occasioni nitide da rete latitano però, eccezion fatta per un bello stacco aereo di Spolli al 21’ su azione di calcio d’angolo.

Nel finale della prima frazione, si infortuna Capuano nel Catania (sospetto stiramento per lui) e questo ennesimo infortunio complica non poco i piani di Giampaolo, che perde all’inizio del secondo tempo anche Spolli e vede diminuire drasticamente le alternative del reparto arretrato (in settimana si era fermato anche Terlizzi). Per il resto, nel secondo tempo è evidente fin da subito che le due squadre hanno speso tantissimo e l’unico brivido è regalato proprio dalle modalità dell’incidente occorso a Spolli. Al 52’, in un contrasto con Gila, la gamba destra dell’argentino rimane pericolosamente schiacciata sotto il peso del suo corpo: l’impressione è che si tratti di una dolorosa distorsione, ma fortunatamente Spolli abbandona il campo sulle proprie gambe.

Il Catania dà la sensazione di gestire meglio la partita rispetto ai primi 45’, ma di occasioni manco a parlarne e così matura, quasi inevitabilmente, un pareggio che serve poco in termini di classifica, ma che almeno allontana le inevitabili critiche in caso di battuta d’arresto di una delle due contendenti

Serie A 2010-2011 – Classifica completa

Pos. Squadra P.ti G V N S Gf Gs +/-
1 Lazio 22 9 7 1 1 13 6 7
2 Inter 18 9 5 3 1 11 4 7
3 Milan 17 9 5 2 2 14 8 6
4 Juventus 15 9 4 3 2 18 10 8
5 Napoli 15 9 4 3 2 15 11 4
6 Sampdoria 14 9 3 5 1 11 8 3
7 Chievo 14 9 4 2 3 11 9 2
8 Udinese 13 9 4 1 4 8 10 -2
9 Roma 12 9 3 3 3 9 12 -3
10 Palermo 11 9 3 2 4 15 13 2
11 Genoa 11 9 3 2 4 8 10 -2
12 Lecce 11 9 3 2 4 7 15 -8
13 Cagliari 10 9 2 4 3 10 8 2
14 Catania 10 9 2 4 3 8 8 0
15 Fiorentina 9 9 2 3 4 9 10 -1
16 Brescia 9 9 3 0 6 8 12 -4
17 Parma 8 9 1 5 3 6 8 -2
18 Cesena 8 9 2 2 5 6 11 -5
19 Bologna 8 9 1 5 3 8 14 -6
20 Bari 8 9 2 2 5 7 15 -8
fonte:eurosport          scelto da michele de lucia
visita il mio blog