SARRI STADIO CALDISSIMO COL BENFICA SERVE LA VITTORIA CHAMPIONS “MERITIAMO GLI OTTAVI”

0

Tutto pronto questa sera per la partitissima o dentro o fuori, una sconfitta favorirebbe il Besiktas ma anche con un pari si rischia se il Besiktas vince. “Ci aspetta una finale, daremo il massimo, perché in testa abbiamo un solo pensiero, passare il turno di Champions League, punteremo sulla nostra forza, che è il gioco” ha detto Marek Hamsik alla vigilia della sfida decisiva del Napoli in casa del Benfica per l’ultima giornata del girone di Champions League. Il capitano del Napoli ha sottolineato: “Sarà una partita difficile ma voi vogliamo vincere e ci proveremo giocando il nostro calcio”. “Sarà una partita molto diversa da quella dell’andata, ci giochiamo una finale, in uno stadio caldissimo”. Presenta così Maurizio Sarri la supersfida di domani sera al Da Luz in cui il suo Napoli si gioca il passaggio al paradiso degli ottavi di Champions League in 90′: dentro o fuori, senza appelli, ma con la confortante prospettiva di poter passare anche con un pari. “Giocare per il pareggio non fa per noi – avverte però Sarri – potrebbe rovinarci la prestazione. Non siamo abituati a gestire il pari”. Oltre alla gloria sportiva, per il Da Luz passano anche un bel po’ di soldi Uefa: il passaggio agli ottavi di finale vale circa sei milioni di euro, senza contare l’incasso della sfida al San Paolo, la possibilità di andare ancora avanti e di vedere ingrossarsi la fetta di torta spettante sul market pool, con cui l’Uefa distribuisce altri proventi alle regine d’Europa. E a spingere il Napoli in Champions ci saranno anche quasi duemila tifosi allo stadio Da Luz, pronti a sognare le magie di Mertens, Insigne e Hamsik. I tre potrebbero essere le stelle su cui punta domani Sarri che ha riflettuto sulla formazione in aereo visto che il viaggio verso Lisbona è stato difficilissimo per il Napoli, il cui charter con a bordo la squadra e i vertici del club con il presidente De Laurentiis è partito con 47′ di ritardo. Sarri, però, non dà certezze e lascia in piedi il ballottaggio Mertens-Gabbiadini per il posto centrale in attacco: “Non so neanche io chi gioca ora. Mi sembra una partita in cui vedo la necessità di avere un giocatore in grado di cambiare l’inerzia dalla panchina. Uno forte andrà sicuramente in panchina perché sarà determinante una accelerata. Mertens può fare il centrale ma anche l’attaccante esterno, quindi potrebbe restare fuori anche un altro compagno”. Probabili formazioni Benfica (4-2-3-1): 1 Ederson; 50 Semedo, 4 Luisao, 14 Lindelof, 34 Almeida; 5 Fejsa, 21 Pizzi; 18 Salvio, 20 Guedes, 22 Cervi; 11 Mitroglou. (12 Julio Cesar, 2 Lisandro Lopez, 7 Samaris, 8 Horta, 27 Rafa Silva, 9 Raul Jimenez, 15 Carrillo). All. Rui Vitoria Napoli (4-3-3): 25 Reina, 2 Hysaj, 26 Koulibaly, 33 Albiol, 31 Ghoulam, 5 Allan, 42 Diawara, 17 Hamsik, 7 Callejon, 14 Mertens, 24 Insigne (1 Rafael, 11 Maggio, 3 Strinic, 21 Chiriches, 8 Jorginho, 20 Zielinski, 23 Gabbiadini). Arbitro: Antonio Mateu Lahoz (Spagna). Quote Snai: 2,502; 3,40; 2,80 Sarri: ‘Stadio caldissimo, ma meritiamo passare’ – “Domani ci giochiamo una finale, sarà una partita difficile, molto diversa da quella dell’andata”. Lo ha detto l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida decisiva di Champions League a Lisbona contro il Benfica. Sarri invita a dimenticare il 4-2 del San Paolo e ricorda le inside del Da Luz: “Giocheremo in uno stadio caldissimo, ma noi vogliamo qualificarci, meritiamo di passare”

Tutto pronto questa sera per la partitissima o dentro o fuori, una sconfitta favorirebbe il Besiktas ma anche con un pari si rischia se il Besiktas vince. "Ci aspetta una finale, daremo il massimo, perché in testa abbiamo un solo pensiero, passare il turno di Champions League, punteremo sulla nostra forza, che è il gioco" ha detto Marek Hamsik alla vigilia della sfida decisiva del Napoli in casa del Benfica per l'ultima giornata del girone di Champions League. Il capitano del Napoli ha sottolineato: "Sarà una partita difficile ma voi vogliamo vincere e ci proveremo giocando il nostro calcio". "Sarà una partita molto diversa da quella dell'andata, ci giochiamo una finale, in uno stadio caldissimo". Presenta così Maurizio Sarri la supersfida di domani sera al Da Luz in cui il suo Napoli si gioca il passaggio al paradiso degli ottavi di Champions League in 90': dentro o fuori, senza appelli, ma con la confortante prospettiva di poter passare anche con un pari. "Giocare per il pareggio non fa per noi – avverte però Sarri – potrebbe rovinarci la prestazione. Non siamo abituati a gestire il pari". Oltre alla gloria sportiva, per il Da Luz passano anche un bel po' di soldi Uefa: il passaggio agli ottavi di finale vale circa sei milioni di euro, senza contare l'incasso della sfida al San Paolo, la possibilità di andare ancora avanti e di vedere ingrossarsi la fetta di torta spettante sul market pool, con cui l'Uefa distribuisce altri proventi alle regine d'Europa. E a spingere il Napoli in Champions ci saranno anche quasi duemila tifosi allo stadio Da Luz, pronti a sognare le magie di Mertens, Insigne e Hamsik. I tre potrebbero essere le stelle su cui punta domani Sarri che ha riflettuto sulla formazione in aereo visto che il viaggio verso Lisbona è stato difficilissimo per il Napoli, il cui charter con a bordo la squadra e i vertici del club con il presidente De Laurentiis è partito con 47' di ritardo. Sarri, però, non dà certezze e lascia in piedi il ballottaggio Mertens-Gabbiadini per il posto centrale in attacco: "Non so neanche io chi gioca ora. Mi sembra una partita in cui vedo la necessità di avere un giocatore in grado di cambiare l'inerzia dalla panchina. Uno forte andrà sicuramente in panchina perché sarà determinante una accelerata. Mertens può fare il centrale ma anche l'attaccante esterno, quindi potrebbe restare fuori anche un altro compagno". Probabili formazioni Benfica (4-2-3-1): 1 Ederson; 50 Semedo, 4 Luisao, 14 Lindelof, 34 Almeida; 5 Fejsa, 21 Pizzi; 18 Salvio, 20 Guedes, 22 Cervi; 11 Mitroglou. (12 Julio Cesar, 2 Lisandro Lopez, 7 Samaris, 8 Horta, 27 Rafa Silva, 9 Raul Jimenez, 15 Carrillo). All. Rui Vitoria Napoli (4-3-3): 25 Reina, 2 Hysaj, 26 Koulibaly, 33 Albiol, 31 Ghoulam, 5 Allan, 42 Diawara, 17 Hamsik, 7 Callejon, 14 Mertens, 24 Insigne (1 Rafael, 11 Maggio, 3 Strinic, 21 Chiriches, 8 Jorginho, 20 Zielinski, 23 Gabbiadini). Arbitro: Antonio Mateu Lahoz (Spagna). Quote Snai: 2,502; 3,40; 2,80 Sarri: 'Stadio caldissimo, ma meritiamo passare' – "Domani ci giochiamo una finale, sarà una partita difficile, molto diversa da quella dell'andata". Lo ha detto l'allenatore del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida decisiva di Champions League a Lisbona contro il Benfica. Sarri invita a dimenticare il 4-2 del San Paolo e ricorda le inside del Da Luz: "Giocheremo in uno stadio caldissimo, ma noi vogliamo qualificarci, meritiamo di passare"