Capri si riapre il caso di Pamela Reynolds la poetessa inglese morta nel 1932

0

La verità su Pamela Reynolds. A più di ottanta sulla morte della giovane poetessa inglese, trovata senza vita nelle acque di Capri il 27 maggio del 1935, la Procura della Repubblica apre un fascicolo. E ha tutta l’aria di essere un “cold case” dal forte appeal letterario quello che orbita intorno a un episodio che rimanda al regime fascista e a delle indagini sommarie che si chiusero con l’ipotesi, non meglio circostanziata, di suicidio o incidente. Di qui, dunque, la riapertura del caso: come persone informate dei fatti verranno ascoltati i periti grafologi e criminalisti Andrea e Enzo Faiello, patrocinati dall’avvocato Marco Ciccarelli, che hanno depositato presso l’ufficio del capo della procura partenopea, Giovanni Colangelo, un’istanza di riesumazione della salma di Pamela, sepolta nel cimitero acattolico di Capri. Nel tentativo di rispondere alla madre di tutte le domande: come morì realmente la poetessa, i cui versi furono apprezzati anche da intellettuali del calibro di Benedetto Croce? Pasquale Raicaldo , Repubblica

La verità su Pamela Reynolds. A più di ottanta sulla morte della giovane poetessa inglese, trovata senza vita nelle acque di Capri il 27 maggio del 1935, la Procura della Repubblica apre un fascicolo. E ha tutta l’aria di essere un “cold case” dal forte appeal letterario quello che orbita intorno a un episodio che rimanda al regime fascista e a delle indagini sommarie che si chiusero con l’ipotesi, non meglio circostanziata, di suicidio o incidente. Di qui, dunque, la riapertura del caso: come persone informate dei fatti verranno ascoltati i periti grafologi e criminalisti Andrea e Enzo Faiello, patrocinati dall’avvocato Marco Ciccarelli, che hanno depositato presso l’ufficio del capo della procura partenopea, Giovanni Colangelo, un’istanza di riesumazione della salma di Pamela, sepolta nel cimitero acattolico di Capri. Nel tentativo di rispondere alla madre di tutte le domande: come morì realmente la poetessa, i cui versi furono apprezzati anche da intellettuali del calibro di Benedetto Croce? Pasquale Raicaldo , Repubblica