Comune di Sanza: Nob. Cav. Attilio De Lisa,commemorazione dei defunti del Santissimo Sacramento e Rosario

0

Trinità in Sala Consilina – Teggiano – San Rufo – Sassano – Padula – Casalbuono – Atena Lucana – Pertosa – Auletta – Petina – Sicignano degli Alburni – Postiglione – Montesano sulla Marcellana – Buonabitacolo – Monte San Giacomo – San Pietro al Tanagro – Sant’Arsenio – Ottati – Roscigno – Corleto Monforte – Bellosguardo – Sant’Angelo a Fasanelle – Aquara – Caselle in Pittari – Morigerati – Casaletto Spartano – Santa Mariana-Policastro Bussentino – Ispani – Vibonati – Sapri – Torraca – Tortorella – Torre Orsaia – Roccagloriosa – San Giovanni a Piro – Camerota – A.S.L. Salerno P.O. di Sapri – Conferenza Episcopale Italiana – Diocesi di Roma – Diocesi di Napoli – Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno – Diocesi di Aversa – Diocesi di Foggia-Bovino – Diocesi di Capua – Diocesi di Genova.
Nobiltà Italiana. Infatti oggi 29 novembre 2016 a Sanza della Diocesi di Teggiano-Policastro e alle ore 17.00 in chiesa madre Santa Maria Assunta, verrà celebrata dal Parroco Don Giuseppe Spinelli una Santa Messa in suffragio dei defunti del Santissimo Sacramento e Rosario di Gesù e dove vedrà anche la partecipazione del Nobile Cav. Attilio De Lisa in veste di Segretario nel Consiglio Direttivo (Padre di Rocco e Vincenzo Confratelli) oltre anche a far parte sia dell’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede che dei Cavalieri Templari “Ugone dei Pagani”. Inoltre già designato nel Libro d’Oro 2016 delle famiglie Nobili e Notabili Italiane di cui lo Stemma familiare del Casato ereditario manco a farlo apposta e di cui già esposto e su richiesta,è costituito di Rosso dall’ostensorio d’oro racchiudente l’ostia del Corpo di Cristo Gesù caricata del Trigramma IHS il tutto in argento e sostenuto da due leoni lampassati di rosso,affrontati d’oro. Altrettanto è già stata celebrata in suffragio dei defunti di Maria Santissima della Neve in data 14 Novembre 2016 nella cappella della Stessa Arciconfraternita e in presenza del Sottoscritto come Confratello. Infine ricorda come Rappresentante verso la Diocesi nel Comitato Feste parrocchiali.Trinità in Sala Consilina – Teggiano – San Rufo – Sassano – Padula – Casalbuono – Atena Lucana – Pertosa – Auletta – Petina – Sicignano degli Alburni – Postiglione – Montesano sulla Marcellana – Buonabitacolo – Monte San Giacomo – San Pietro al Tanagro – Sant’Arsenio – Ottati – Roscigno – Corleto Monforte – Bellosguardo – Sant’Angelo a Fasanelle – Aquara – Caselle in Pittari – Morigerati – Casaletto Spartano – Santa Mariana-Policastro Bussentino – Ispani – Vibonati – Sapri – Torraca – Tortorella – Torre Orsaia – Roccagloriosa – San Giovanni a Piro – Camerota – A.S.L. Salerno P.O. di Sapri – Conferenza Episcopale Italiana – Diocesi di Roma – Diocesi di Napoli – Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno – Diocesi di Aversa – Diocesi di Foggia-Bovino – Diocesi di Capua – Diocesi di Genova.
Nobiltà Italiana. Infatti oggi 29 novembre 2016 a Sanza della Diocesi di Teggiano-Policastro e alle ore 17.00 in chiesa madre Santa Maria Assunta, verrà celebrata dal Parroco Don Giuseppe Spinelli una Santa Messa in suffragio dei defunti del Santissimo Sacramento e Rosario di Gesù e dove vedrà anche la partecipazione del Nobile Cav. Attilio De Lisa in veste di Segretario nel Consiglio Direttivo (Padre di Rocco e Vincenzo Confratelli) oltre anche a far parte sia dell’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede che dei Cavalieri Templari “Ugone dei Pagani”. Inoltre già designato nel Libro d’Oro 2016 delle famiglie Nobili e Notabili Italiane di cui lo Stemma familiare del Casato ereditario manco a farlo apposta e di cui già esposto e su richiesta,è costituito di Rosso dall’ostensorio d’oro racchiudente l’ostia del Corpo di Cristo Gesù caricata del Trigramma IHS il tutto in argento e sostenuto da due leoni lampassati di rosso,affrontati d’oro. Altrettanto è già stata celebrata in suffragio dei defunti di Maria Santissima della Neve in data 14 Novembre 2016 nella cappella della Stessa Arciconfraternita e in presenza del Sottoscritto come Confratello. Infine ricorda come Rappresentante verso la Diocesi nel Comitato Feste parrocchiali.