Salerno inaugurato il villaggio di Babbo Natale

0

Si è acceso ieri sera a Salerno il grande Villaggio di Babbo Natale al Parco Urbano dell’Irno. Un evento emozionale che nasce dall’idea dell’associazione di imprenditori locali «Innova Salerno», di creare con investimenti privati, all’interno di Luci d’artista, un percorso suggestivo rivolto non solo alle famiglie ma capace di attirare tutti con vari momenti di intrattenimento nel parco tematico. Giochi di luci, grandi spazi per bambini e un’area food, fino al prossimo 8 gennaio la casa di Babbo Natale svelerà le sue cinque diverse ambientazioni – il laboratorio segreto, la grotta magica, l’angolo delle renne, il salotto della magia e la stanza di Babbo Natale – dando ai piccini la possibilità di lasciare le loro letterine in appositi sacchi di juta, ma permettendo anche ai più grandi di girare tra stand di giocattoli e prodotti tipici, col marchio «Made in Salerno». Un mese e mezzo all’insegna della favola, circondati da elfi ed artisti di strada che anche ieri sera, nonostante il tempo incerto, si sono esibiti tra la gente, tra balli ed acrobazie, accompagnando i visitatori verso quello che è il vero fiore all’occhiello del Villaggio, la Casa di Babbo Natale, ricostruita nell’antica fornace Salid fin nei minimi dettagli, tra doni in costruzione e camini scoppiettanti, regalando un’emozione davvero unica. Il soffitto con le volte in mattoni rende ancora più calda l’atmosfera, creando attesa nell’avanzare di un percorso che attraversa tante stanze segrete prima di arrivare nell’angolo privato di Santa Claus, che è lì ad accogliere ed ascoltare i desideri dei più piccini. Fuori, in un igloo completamente illuminato, i personaggi Disney di Frozen e i profumi dei dolciumi di Natale. «Un luogo fiabesco che rievoca in me ricordi di un’infanzia lontana – ha detto il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, all’inaugurazione del Villaggio – e che ci permette di toccare con mano la fantasia, affidando le emozioni natalizie a questo quartiere della città che diventa oggi cuore di un’idea policentrica del già consolidato progetto di Luci d’Artista». Un’altra fonte di attrazione per i visitatori che stanno sommergendo di richieste gli organizzatori, pronti ad accogliere pullman di turisti da Lazio e Puglia, mentre sul sito del Villaggio è già attivo un social wall dove chiunque potrà diventare protagonista scattando una foto o un selfie e poi pubblicandolo con gli hashtag #babbonatalesalerno, #villaggiobabbonatalesalerno o ##lucidartista sui vari social network.

Si è acceso ieri sera a Salerno il grande Villaggio di Babbo Natale al Parco Urbano dell'Irno. Un evento emozionale che nasce dall'idea dell'associazione di imprenditori locali «Innova Salerno», di creare con investimenti privati, all'interno di Luci d'artista, un percorso suggestivo rivolto non solo alle famiglie ma capace di attirare tutti con vari momenti di intrattenimento nel parco tematico. Giochi di luci, grandi spazi per bambini e un'area food, fino al prossimo 8 gennaio la casa di Babbo Natale svelerà le sue cinque diverse ambientazioni – il laboratorio segreto, la grotta magica, l'angolo delle renne, il salotto della magia e la stanza di Babbo Natale – dando ai piccini la possibilità di lasciare le loro letterine in appositi sacchi di juta, ma permettendo anche ai più grandi di girare tra stand di giocattoli e prodotti tipici, col marchio «Made in Salerno». Un mese e mezzo all'insegna della favola, circondati da elfi ed artisti di strada che anche ieri sera, nonostante il tempo incerto, si sono esibiti tra la gente, tra balli ed acrobazie, accompagnando i visitatori verso quello che è il vero fiore all'occhiello del Villaggio, la Casa di Babbo Natale, ricostruita nell'antica fornace Salid fin nei minimi dettagli, tra doni in costruzione e camini scoppiettanti, regalando un'emozione davvero unica. Il soffitto con le volte in mattoni rende ancora più calda l'atmosfera, creando attesa nell'avanzare di un percorso che attraversa tante stanze segrete prima di arrivare nell'angolo privato di Santa Claus, che è lì ad accogliere ed ascoltare i desideri dei più piccini. Fuori, in un igloo completamente illuminato, i personaggi Disney di Frozen e i profumi dei dolciumi di Natale. «Un luogo fiabesco che rievoca in me ricordi di un'infanzia lontana – ha detto il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, all'inaugurazione del Villaggio – e che ci permette di toccare con mano la fantasia, affidando le emozioni natalizie a questo quartiere della città che diventa oggi cuore di un'idea policentrica del già consolidato progetto di Luci d'Artista». Un'altra fonte di attrazione per i visitatori che stanno sommergendo di richieste gli organizzatori, pronti ad accogliere pullman di turisti da Lazio e Puglia, mentre sul sito del Villaggio è già attivo un social wall dove chiunque potrà diventare protagonista scattando una foto o un selfie e poi pubblicandolo con gli hashtag #babbonatalesalerno, #villaggiobabbonatalesalerno o ##lucidartista sui vari social network.