Continuano le soddisfazioni per tutto il team Ulysse, per la convocazione di Sveva Schiazzano nella Nazionale

0

Prima entusiasmante chiamata in nazionale assoluti di nuoto in acque libere per la

diciassettenne nuotatrice sorrentina, per un collegiale di altissimo profilo al fianco delle

plurititolate atlete azzurre, su tutte Rachele Bruni, argento alle Olimpiadi di Rio 2016 nella

25 km.

Agli ordini dei tecnici Massimo Giuliani e Valerio Fusco e del team manager Stefano

Rubaudo la fondista della Swimming Sorrento svolgerà una intensissima settimana di

allenamento e test presso il centro federale a Roma dal 20 al 26 novembre.

“La convocazione di Sveva in nazionale è il riconoscimento delle doti naturali ma

anche del meticoloso ed instancabile impegno profuso in allenamento”, esordisce Marco

Veno. “Al fianco di atlete di spessore assoluto quali la Bruni, Arianna Bridi, Giulia

Gabrielleschi, allenata da competentissimi tecnici federali, mi piace ricordare il mio

“maestro” Valerio Fusco, avrà l’opportunità di acquisire conoscenze ed esperienze

importantissime e macinare tanti, tanti chilometri; una sorta di riserva e di risorsa da

immagazzinare oggi per poi spendere nel corso della stagione agonistica da poco iniziata”.

L’allenatore della Swimming Sorrento non nasconde emozioni e soddisfazione.

“Penso, innanzi tutto, ai campionati italiani invernali open del 16 e 17 dicembre a Riccione,

per i quali Sveva ha già acquisito la qualifica nelle sue gare (200,400, 800 e 1500 stile

libero nella quale quest’anno detiene il terzo tempo italiano assoluto). Penso agli impegni

del fondo che nel 2017, come speriamo, la vedranno impegnata su più fronti. Stiamo

rendendo più intense le sedute di allenamento, non nel numero, per gli impegni scolastici,

quanto nella durata. Come sempre, il programma c’è, ma anche la mia scaramanzia, per

cui … pensiamo alla prossima, poi si vedrà …”.

Forse proprio la versatilità di Sveva nel sapersi cimentare sia in vasca, in particolare

nei 1500 stile libero nei quali ha ottenuto l’oro ai giochi olimpici europei di Baku nel 2015

ed il bronzo agli europei giovanili quest’anno in Ungheria, che in mare è la chiave di volta

di questa convocazione.

Alle prestazioni in acque libere (il bronzo nella 3 Km di Castellabate agli europei

giovanili del 2014 ed il terzo posto ottenuto a Tenero in Svizzera agli europei nella 5 km a

squadra nel 2015), la giovane atleta della Swimming Sorrento può associare le doti di

velocità ed il “passo gara” delle prestazioni in vasca che possono tornare molto utili nei

rocamboleschi arrivi, spesso al fotofinish, delle interminabili gare in mare (10 o 25 km).

Al centro Ulysse di via del Mare a Sorrento la preparazione della squadra agonistica

procede a ritmo pieno in vista delle prime gare della stagione.

In bocca al lupo ragazzi, e forza Swimming Sorrento!

Redazionale

Prima entusiasmante chiamata in nazionale assoluti di nuoto in acque libere per la

diciassettenne nuotatrice sorrentina, per un collegiale di altissimo profilo al fianco delle

plurititolate atlete azzurre, su tutte Rachele Bruni, argento alle Olimpiadi di Rio 2016 nella

25 km.

Agli ordini dei tecnici Massimo Giuliani e Valerio Fusco e del team manager Stefano

Rubaudo la fondista della Swimming Sorrento svolgerà una intensissima settimana di

allenamento e test presso il centro federale a Roma dal 20 al 26 novembre.

“La convocazione di Sveva in nazionale è il riconoscimento delle doti naturali ma

anche del meticoloso ed instancabile impegno profuso in allenamento”, esordisce Marco

Veno. “Al fianco di atlete di spessore assoluto quali la Bruni, Arianna Bridi, Giulia

Gabrielleschi, allenata da competentissimi tecnici federali, mi piace ricordare il mio

“maestro” Valerio Fusco, avrà l’opportunità di acquisire conoscenze ed esperienze

importantissime e macinare tanti, tanti chilometri; una sorta di riserva e di risorsa da

immagazzinare oggi per poi spendere nel corso della stagione agonistica da poco iniziata”.

L’allenatore della Swimming Sorrento non nasconde emozioni e soddisfazione.

“Penso, innanzi tutto, ai campionati italiani invernali open del 16 e 17 dicembre a Riccione,

per i quali Sveva ha già acquisito la qualifica nelle sue gare (200,400, 800 e 1500 stile

libero nella quale quest’anno detiene il terzo tempo italiano assoluto). Penso agli impegni

del fondo che nel 2017, come speriamo, la vedranno impegnata su più fronti. Stiamo

rendendo più intense le sedute di allenamento, non nel numero, per gli impegni scolastici,

quanto nella durata. Come sempre, il programma c’è, ma anche la mia scaramanzia, per

cui … pensiamo alla prossima, poi si vedrà …”.

Forse proprio la versatilità di Sveva nel sapersi cimentare sia in vasca, in particolare

nei 1500 stile libero nei quali ha ottenuto l’oro ai giochi olimpici europei di Baku nel 2015

ed il bronzo agli europei giovanili quest’anno in Ungheria, che in mare è la chiave di volta

di questa convocazione.

Alle prestazioni in acque libere (il bronzo nella 3 Km di Castellabate agli europei

giovanili del 2014 ed il terzo posto ottenuto a Tenero in Svizzera agli europei nella 5 km a

squadra nel 2015), la giovane atleta della Swimming Sorrento può associare le doti di

velocità ed il “passo gara” delle prestazioni in vasca che possono tornare molto utili nei

rocamboleschi arrivi, spesso al fotofinish, delle interminabili gare in mare (10 o 25 km).

Al centro Ulysse di via del Mare a Sorrento la preparazione della squadra agonistica

procede a ritmo pieno in vista delle prime gare della stagione.

In bocca al lupo ragazzi, e forza Swimming Sorrento!

Redazionale