SALERNO,VEDE I FALCHI E INGERISCE 15 OVULI DI DROGA ARRESTATO

0

Nella serata di ieri mercoledì, i Falchi della Squadra Mobile della Questura di Salerno, nell’ambito di mirate attività dirette a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino, hanno arrestato, in flagranza di reato, un cittadino 28enne di nazionalità nigeriana, Raymond Chideraper OPARA, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, già gravato da precedenti penali specifici, scorgendo gli investigatori e vedendosi sorpreso in Piazza della Concordia ha ingerito qualcosa con l’evidente scopo di eludere il controllo.Attesa la condotta avuta, gli agenti della Squadra Mobile lo hanno bloccato e condotto in Ufficio per procedere alla sua esatta identificazione. Durante il controllo il ragazzo, in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari, ha accusato un forte mal di stomaco e uno stato di malessere per cui è stato condotto presso il locale ospedale “Ruggi d’Aragona” dove, dopo i dovuti accertamenti sanitari, ha espulso ben 15 ovuli. Il contenuto degli ovuli, una volta analizzato, è risultato essere sostanza stupefacente del tipo eroina per un peso complessivo di 172 grammi. L’Opara è stato dichiarato in arresto e condotto presso la locale Casa Circondariale di Fuorni per restarvi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

AGROPOLINEWS

Nella serata di ieri mercoledì, i Falchi della Squadra Mobile della Questura di Salerno, nell’ambito di mirate attività dirette a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino, hanno arrestato, in flagranza di reato, un cittadino 28enne di nazionalità nigeriana, Raymond Chideraper OPARA, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, già gravato da precedenti penali specifici, scorgendo gli investigatori e vedendosi sorpreso in Piazza della Concordia ha ingerito qualcosa con l’evidente scopo di eludere il controllo.Attesa la condotta avuta, gli agenti della Squadra Mobile lo hanno bloccato e condotto in Ufficio per procedere alla sua esatta identificazione. Durante il controllo il ragazzo, in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari, ha accusato un forte mal di stomaco e uno stato di malessere per cui è stato condotto presso il locale ospedale “Ruggi d’Aragona” dove, dopo i dovuti accertamenti sanitari, ha espulso ben 15 ovuli. Il contenuto degli ovuli, una volta analizzato, è risultato essere sostanza stupefacente del tipo eroina per un peso complessivo di 172 grammi. L’Opara è stato dichiarato in arresto e condotto presso la locale Casa Circondariale di Fuorni per restarvi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

AGROPOLINEWS

Lascia una risposta