VILLAGGIO DELLA DANZA

0

 

CONFERENZA STAMPA

 

Mercoledì 27 ottobre 2010, ore 12

presso la galleria GANÒ

piazza Giulio Rodinò 24 – Napoli

 

Villaggio della danza –

II edizione

 

dal 29 al 31 ottobre 2010

Mostra D’Oltremare (viale Kennedy 54 – Napoli)

 

Un villaggio in cui si vive di danza. Classica, contemporanea, hip hop, modern jazz, danze orientali, tango, flamenco, balli caraibici, danze popolari, danze western: tre giorni dedicati al linguaggio del corpo in tutte le sue espressioni. Incontri, dibattiti, mostre, scambi e collaborazioni, immersi in un ambiente internazionale e in un clima di intenso scambio culturale e artistico. La Mostra D’Oltremare, dal 29 al 31 ottobre, si trasformerà in una vera e propria fucina della danza dove giovani appassionati potranno incontrare professionisti dell’ambiente a cui chiedere informazioni e consigli, e da cui far nascere interessanti collaborazioni. Sull’esempio di altre città italiane ed europee, il Villaggio della Danza nasce dall’esigenza di dare vita ad uno spazio dove il popolo danzante possa studiare, ricercare, arricchire il proprio curriculum, condividere esperienze e proporre performance.

 

Il Maestro Giuseppe Carbone, il giornalista Rai Gianni Milano, il Premio Villaggio della Danza 2010 alla carriera Giovanna Spalice, la coreografa per ArtGarage Emma Cianchi, il direttore d’orchestra per Flegreinarte Raffaele Lopez e il fotografo internazionale di danza Alessio Buccafusca interverranno alla conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del Villaggio della Danza. Si aprirà un dibattito sulla formazione e l’inserimento lavorativo dei giovani ballerini, il ruolo della televisione oggi e la risposta del mondo della danza alla crisi culturale contemporanea.

 

 

 

Il Villaggio della Danza offre la possibilità di prendere parte a workshop, previa iscrizione, diretti da maestri noti e coreografi di livello internazionale come Steve La Chance, Bruno Collinet, Christopher Huggins, Francesco Nappa, Iride Sauri, Luigi Ferrone, Stefano Angelini. Al termine delle lezioni saranno rilasciati attestati di partecipazione.

 

I ballerini professionisti, previa iscrizione, hanno inoltre l’occasione di partecipare a Masterclass di danza tenute da Roberto Zappalà che propone “Atelier a domicilio” e Pompea Santoro che offre ai danzatori coreografie del grande coreografo svedese Mats Ek. 

 

Il festival è caratterizzato anche da numerosi corsi open, aperti a tutti i visitatori del Villaggio: una grande sezione di hip hop curata da Fritz, e poi danze orientali, danze popolari: pizziche e tarantelle, tango, balli caraibici, flamenco, danze western country, ma anche yoga e tutte quelle discipline che aiutano il danzatore-atleta al proprio sviluppo e alla conoscenza del proprio corpo.

 

Chi è solamente un appassionato di ballo, ma non ha le competenze per cimentarsi in workshop o corsi con maestri internazionali, potrà avvicinarsi alla danza partecipando ai corsi open oppure assistere alle attività del Villaggio, agli incontri con i protagonisti della seconda edizione e ai meravigliosi spettacoli realizzati da compagnie e danzatori affermati ed emergenti. Per la sezione ScenAperta, inoltre, scuole, compagnie e singoli danzatori, potranno usufruire dei palcoscenici allestiti in fiera, previa prenotazione. Per rimanere aggiornati sulle innovazioni nel settore degli articoli e dell’abbigliamento sportivo bisognerà dare uno sguardo alla zona Expo allestita nei padiglioni della Mostra D’Oltremare, ricca di accessori, costumi di scena e tanto altro ancora.

 

È alla seconda edizione anche DanzaMare, il Concorso Internazionale di Danza che istituisce premi di elevato valore formativo. Verranno assegnate borse di studio nelle più grandi accademie mondiali di danza. La giuria sarà presieduta dal M° Giuseppe Carbone e composta dai docenti presenti al Villaggio della Danza. Sabato 30 ottobre alle ore 10 ci saranno le selezioni; domenica 31 ottobre alle ore 10 le semifinali e alle ore 21 si terrà la finale con la premiazione durante il Galà.

 

Novità di quest’edizione 2010 è il VdD Flash Mob. Il Villaggio della Danza offre la possibilità a tutti, dai 14 ai 99 anni, di prendere parte ai casting del 1° VdD Flash Mob: un’intrusione urbana che irromperà tra le strade Napoli.

 

Durante la rassegna sarà possibile visitare la galleria fotografica di étoiles di ieri e di oggi catturate dall’obiettivo di Alessio Buccafusca, tra i massimi esponenti della fotografia internazionale di danza. La mostra Obiettivo sulla danza è a cura dell’associazione culturale Positano Arte e Cultura e della fondazione Léonide Massine.

 

A chiudere il festival il 31 ottobre alle 21 sarà il Galà VdD con compagnie e danzatori di fama internazionale presentato dal giornalista Rai Gianni Milano. Durante la serata sarà assegnato il Premio alla carriera Villaggio della danza alla étoile Giovanna Spalice.

 Il Villaggio della Danza apre, venerdì 29 ottobre, con:

§  uno spettacolo di danza mattutino rivolto ai giovanissimi aspiranti artisti. La Fondazione Nazionale della Danza e Aterballetto, attraverso le scuole di danza associate, mettono in scena “Pinocchio”, regia e ideazione Arturo Cannistrà.

§  il Galà Danzaria, una selezione di nuove coreografie Prospettica, curata da Monica Colombini, selezione nazionale nuove idee coreografiche, riservata a coreografi professionisti e/o insegnanti di scuole di danza che abbiano sviluppato esperienze continuative di ricerca coreografica con gruppi di allievi e giovani danzatori. La selezione è finalizzata alla promozione della danza con particolare riferimento al segno coreografico contemporaneo e alla valorizzazione dei nuovi talenti coreografici. La direzione Artistica è del maestro M° Giuseppe Carbone.

 

Il gruppo ideatore e responsabile della realizzazione del Villaggio della Danza vanta grande esperienza nel campo della danza e dell’organizzazione di spettacoli.

Direzione artistica: Giuseppe Carbone

Carbone Giuseppe (Messina 1939), ballerino e coreografo. Formatosi alla scuola della Scala e perfezionatosi con G. Urbani e A. Dolin, dopo il debutto con il Balletto di Roma eÌ (dal 1962) primo ballerino all’Opera di Bonn, dove diventa direttore del corpo di ballo nel 1968. Primo ballerino, coreografo e direttore del corpo di ballo alla Fenice di Venezia (1971-73) e al Regio di Torino (1973-75), dal 1975 al 1979 è alla guida del Cullberg Ballet di Stoccolma, dove collabora  strettamente con Birgit Cullberg, firmando con lei alcune coreografie (Pulcinella e Pimpinella, 1981). In seguito viene nominato a più riprese direttore del corpo di ballo della Scala (1979-81 e  1991-93) e dell’Arena di Verona (1983-85 e 1989-91) ) e del Teatro di San Carlo di Napoli, ottenendo lusinghieri risultati grazie a una oculata programmazione. Fondatore del Balletto di Venezia (1988) e direttore del corpo di ballo dell’Opera di Roma (1994-97), continua l’attività di coreografo con balletti di taglio drammatico, dove mette in evidenza il suo linguaggio, sintesi di balletto classico d’influenza nord-europea e danza moderna. Padre di Beatrice e Alessio (Stoccolma 1978), tra i pochi danzatori italiani accolti nel corpo di ballo dell’Opera di Parigi (1997).

Coordinamento artistico: ArtGarage (centro di diffusione della danza e dell’arte – www.artgarage.net);

Coordinamento esecutivo: Flegreinarte (associazione culturale – www.flegreinarte.it 

 

Biglietti ingresso

Costo del biglietto giornaliero: 12€ 
Costo biglietto serale: 10€ ingresso dalle 19

Costo del biglietto ridotto per bambini fino a 8 anni: 8€ 
Abbonamento per l’intera durata del Festival: 25€

I biglietti possono essere acquistati direttamente alle biglietterie situate all’ingresso dei Padiglioni o del Teatro Mediterraneo all’interno della Mostra d’Oltremare. 

Info point 081 30 31 395

Per ulteriori informazioni consultare il sito

www.villaggiodelladanza.net

 

 

Ufficio stampa

Anna Marchitelli – 333 11 98 973

ufficiostampa@villaggiodelladanza.net