Amalfi , Bartolo Lauro sullo scoop di Positanonews sul Seminario in affitto “Diventi sede del turistico”

0

Amalfi. Bartolo Lauro continua la battaglia per una sede unica per il turistico in Costiera amalfitana al Seminario di Amalfi . Dopo lo scoop di Positanonews, che ha svelato come la Curia Arcivescovile di Cava de Tirreni – Amalfi, attraverso i loro rappresentanti in loco, stia trattando per cedere in affitto, con l’intenzione di trasformarlo in albergo, il Seminario,  una mossa a cui sono stati costretti ( RICORDIAMOLO) a causa delle inadempienze della provincia di Salerno , Lauro interviene : “Non so quanta verità si nasconde in questa notizia. So per certo che sono in corso attività politiche mirate a risolvere positivamente il problema. La Curia di Amalfi è stata informata per cui sarebbe assurdo pensare che stringessero altri accordi non tenendo conto anche della volontà del popolo che con oltre 1600 firme, raccolte in appena quattro giorni, ha espresso con chiarezza le proprie aspettative. Al centro degli interessi ci sono dei ragazzi, coloro che hanno bisogno di punti di riferimenti e non di persone con la maschera sull’anima.”. Fatto sta che la Chiesa si è accollata delle spese e si trova mutui da pagare con un bene improduttivo, sicuramente da condannare è la politica ed in particolare la provincia di Salerno. 

Amalfi. Bartolo Lauro continua la battaglia per una sede unica per il turistico in Costiera amalfitana al Seminario di Amalfi . Dopo lo scoop di Positanonews, che ha svelato come la Curia Arcivescovile di Cava de Tirreni – Amalfi, attraverso i loro rappresentanti in loco, stia trattando per cedere in affitto, con l'intenzione di trasformarlo in albergo, il Seminario,  una mossa a cui sono stati costretti ( RICORDIAMOLO) a causa delle inadempienze della provincia di Salerno , Lauro interviene : "Non so quanta verità si nasconde in questa notizia. So per certo che sono in corso attività politiche mirate a risolvere positivamente il problema. La Curia di Amalfi è stata informata per cui sarebbe assurdo pensare che stringessero altri accordi non tenendo conto anche della volontà del popolo che con oltre 1600 firme, raccolte in appena quattro giorni, ha espresso con chiarezza le proprie aspettative. Al centro degli interessi ci sono dei ragazzi, coloro che hanno bisogno di punti di riferimenti e non di persone con la maschera sull'anima.". Fatto sta che la Chiesa si è accollata delle spese e si trova mutui da pagare con un bene improduttivo, sicuramente da condannare è la politica ed in particolare la provincia di Salerno.