NA Gennaio_Maggio 2017 IMUN-Italian Model United Nations

0

IMUN Napoli 2017

Formare oggi i Cittadini del domani

Torna in Campania IMUN-Italian Model United Nations:

progetti formativi d’eccellenza per oltre 500 studenti

di tutta la Campania

Presentata oggi presso la Sala Giunta del Comune di Napoli l’edizione 2017 di IMUN-Italian Model United Nations, che nel 2016 ha coinvolto centinaia di studenti, riscuotendo un grande consenso.

L’IMUN Napoli 2017, giunta alla sua quinta edizione, è l’unica simulazione di sedute ONU in lingua inglese a svolgersi nella regione: organizzata dall’associazione United Network con il patrocinio del Comune di Napoli, si rivolge a tutti gli studenti delle scuole superiori delle Province di Napoli (isole comprese), di Salerno, di Benevento, Avellino e Caserta.

IMUN è una iniziativa di grande respiro internazionale, che punta ad offrire ai giovani campani un’opportunità davvero unica per formarsi e confrontarsi su tematiche globali, come il terrorismo, il diritto all’istruzione o l’integrazione dei rifugiati, vestendo i panni di Ambasciatori delegati presso le Nazioni Unite.

Erano presenti in conferenza stampa: Enrico Panini – Assessore al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli ; Riccardo Messina – Presidente Associazione United Network ; Mary Allan Countryman – Console Generale degli Stati Uniti d’America ; Jean-Paul Seytre – Console Generale della Francia; Jose Luis Solano Gadea – Console Generale della Spagna; Giovanni Caffarelli – Console Onorario della Germania; Fabio Aceto – Comandante Scuola Militare Nunziatella; Angela Procaccini – Comune di Napoli.

«E’ fondamentale parlare dell’importanza della mediazione e far conoscere l’attività e il ruolo degli Ambasciatori e dei Diplomatici – ha affermato l’Assessore Panini – , impegnare su questo ragazzi e ragazze, significa non solo far vivere loro una straordinaria esperienza ma insegnare a scegliere la mediazione come l’unico modo per comporre i conflitti».

«Il Comune di Napoli ha sempre dato una grande attenzione alla necessità di rendere più “internazionali” gli studenti napoletani e campani, perché la tradizione e la vicinanza al territorio sono fondamentali, ma se non si insegna ai ragazzi che bisogna coniugarla con la conoscenza del mondo “globale” in cui vivono, si creano dei cittadini dimezzati»,  ha concluso Riccardo Messina, presidente di UN.

Tutti i Diplomatici presenti hanno speso parole di grande entusiasmo per l’esperienza formativa offerta da IMUN, incoraggiando i giovani presenti a partecipare e a mettersi alla prova anche con l’utilizzo di lingue estere come l’inglese e il francese.

L’edizione 2017 di IMUN Napoli si arricchirà di nuovi progetti formativi di eccellenza che coinvolgeranno da Gennaio a Maggio 2017 le Scuole (medie e superiori) e le Istituzioni. Arriva anche in Campania RES PUBLICA ART.33, simulazione di sedute del Parlamento Italiano, progetto nato con l’obiettivo di avvicinare gli studenti alla Costituzione e alla Camera dei Deputati: i giovani studenti si confronteranno in particolare sulla tema del bullismo scolastico. Altra novità di quest’anno, ed in esclusiva nazionale solo per le scuole campane, il progetto formativo NOUS LES EUROPEENS, simulazione del Parlamento Europeo interamente in lingua francese, che si svolgerà a marzo 2017 all’interno del’Istituto Francese a Napoli.

Il ricco calendario promosso da United Network si concluderà a maggio 2017 con IMUN Napoli MIDDLE SCHOOL EDITION, con la partecipazione degli studenti delle scuole medie.

IMUN, progetto itinerante in varie regioni italiane, non si limita all’Italia: gli studenti potranno proseguire il loro percorso di formazione a febbraio negli Stati Uniti (a New York presso il Quartier Generale dell’ONU e a San Francisco presso la prestigiosa Università di Berkeley).

Ufficio Stampa United Network

Antonella Pitrelli: 347.1538331 , pitrelliantonella@gmail.com

Pubblicato da Alberto Del Grosso

Giornalista Garante dei Lettori

del giornale Positanonews

IMUN Napoli 2017

Formare oggi i Cittadini del domani

Torna in Campania IMUN-Italian Model United Nations:

progetti formativi d’eccellenza per oltre 500 studenti

di tutta la Campania

Presentata oggi presso la Sala Giunta del Comune di Napoli l’edizione 2017 di IMUN-Italian Model United Nations, che nel 2016 ha coinvolto centinaia di studenti, riscuotendo un grande consenso.

L’IMUN Napoli 2017, giunta alla sua quinta edizione, è l’unica simulazione di sedute ONU in lingua inglese a svolgersi nella regione: organizzata dall’associazione United Network con il patrocinio del Comune di Napoli, si rivolge a tutti gli studenti delle scuole superiori delle Province di Napoli (isole comprese), di Salerno, di Benevento, Avellino e Caserta.

IMUN è una iniziativa di grande respiro internazionale, che punta ad offrire ai giovani campani un’opportunità davvero unica per formarsi e confrontarsi su tematiche globali, come il terrorismo, il diritto all’istruzione o l’integrazione dei rifugiati, vestendo i panni di Ambasciatori delegati presso le Nazioni Unite.

Erano presenti in conferenza stampa: Enrico Panini Assessore al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli ; Riccardo Messina Presidente Associazione United Network ; Mary Allan Countryman Console Generale degli Stati Uniti d’America ; Jean-Paul Seytre Console Generale della Francia; Jose Luis Solano Gadea Console Generale della Spagna; Giovanni Caffarelli – Console Onorario della Germania; Fabio Aceto – Comandante Scuola Militare Nunziatella; Angela Procaccini – Comune di Napoli.

«E’ fondamentale parlare dell’importanza della mediazione e far conoscere l’attività e il ruolo degli Ambasciatori e dei Diplomatici – ha affermato l’Assessore Panini – , impegnare su questo ragazzi e ragazze, significa non solo far vivere loro una straordinaria esperienza ma insegnare a scegliere la mediazione come l’unico modo per comporre i conflitti».

«Il Comune di Napoli ha sempre dato una grande attenzione alla necessità di rendere più “internazionali” gli studenti napoletani e campani, perché la tradizione e la vicinanza al territorio sono fondamentali, ma se non si insegna ai ragazzi che bisogna coniugarla con la conoscenza del mondo “globale” in cui vivono, si creano dei cittadini dimezzati»,  ha concluso Riccardo Messina, presidente di UN.

Tutti i Diplomatici presenti hanno speso parole di grande entusiasmo per l’esperienza formativa offerta da IMUN, incoraggiando i giovani presenti a partecipare e a mettersi alla prova anche con l’utilizzo di lingue estere come l'inglese e il francese.

L’edizione 2017 di IMUN Napoli si arricchirà di nuovi progetti formativi di eccellenza che coinvolgeranno da Gennaio a Maggio 2017 le Scuole (medie e superiori) e le Istituzioni. Arriva anche in Campania RES PUBLICA ART.33, simulazione di sedute del Parlamento Italiano, progetto nato con l’obiettivo di avvicinare gli studenti alla Costituzione e alla Camera dei Deputati: i giovani studenti si confronteranno in particolare sulla tema del bullismo scolastico. Altra novità di quest’anno, ed in esclusiva nazionale solo per le scuole campane, il progetto formativo NOUS LES EUROPEENS, simulazione del Parlamento Europeo interamente in lingua francese, che si svolgerà a marzo 2017 all’interno del’Istituto Francese a Napoli.

Il ricco calendario promosso da United Network si concluderà a maggio 2017 con IMUN Napoli MIDDLE SCHOOL EDITION, con la partecipazione degli studenti delle scuole medie.

IMUN, progetto itinerante in varie regioni italiane, non si limita all’Italia: gli studenti potranno proseguire il loro percorso di formazione a febbraio negli Stati Uniti (a New York presso il Quartier Generale dell’ONU e a San Francisco presso la prestigiosa Università di Berkeley).

Ufficio Stampa United Network

Antonella Pitrelli: 347.1538331 , pitrelliantonella@gmail.com

Pubblicato da Alberto Del Grosso

Giornalista Garante dei Lettori

del giornale Positanonews