Votum, O-ring Art Studio

0

Una reinterpretazione della tradizione, pagana e cristiana, dell’ex-voto. È il tema di Votum la mostra dell’O-ring Art Studio, il collettivo di artisti composto da Mauro Caccavale e Michela Alfè, a cura di Veronica Longo. Ventiquattro opere realizzate con la tecnica della macrofotografia che combinando immagini cliniche – radiografie, TAC e scintigrafie – con i modelli anatomici in terracotta, o paglia dei laboratori artigianali di San Gregorio Armeno, la via dei presepi nel cuore antico di Napoli, offrono la possibilità di esplorare i sentimenti di attesa, speranza e gratitudine simbolizzati dall’uso di donare, agli Dèi come ai santi, le rappresentazioni in oro, o argento di parti del corpo guarite in seguito all’intercessione della divinità. Le chiese della città, e non solo, sono ricche di queste manifestazioni di fede, simboli in cui chiunque può riconoscersi. L’osservatore, infatti, non conosce mai il donatore dell’offerta votiva, ma sa che dietro vi si nascondono una storia e un vissuto, diverso per ciascuno, eppure uguale per tutti. Insieme a quello della fede, filo conduttore dell’esposizione è il tema del dono, dal momento che il materiale clinico è stato fornito volontariamente agli artisti da persone care trasformando un’usanza apparentemente logora, in un momento di condivisione e riflessione sulla vita e il suo valore. Una rappresentazione fresca, con idee nuove in tema di composizione e indagine antropologica. Resterà aperta fino alla fine della settimana ospite dell’Atelier Controsegno, a Pozzuoli, (NA) in Via Napoli, 201 (località La Pietra), Lungomare Bagnoli, nei pressi della Stazione Dazio della Linea Cumana. Orari: martedi?-sabato 10.00-14.00 e 16.00-20.00, domenica 16.00-19.30. Evento di chiusura domenica 13 novembre 2016 a partire dalle 18.00 con la partecipazione dell’attore, drammaturgo e regista Egidio Carbone che leggerà un testo inedito dal titolo ‘Snervamento’.

L’O-ring Art Studio è il collettivo fondato nel 2011 da Mauro Caccavale fisico, sismologo e appassionato di fotografia che si è formato con il fotografo Ugo Pons Salabelle e Michela Alfè, chimico che ha studiato pittura e arti figurative con l’artista Tullia Matania. Hanno esordito nel 2011 a Torino, alla rassegna Paratissima, con il progetto Sovraimpressioni. Votum (2016) è la loro terza mostra personale dopo Heartquake (aprile 2015 nella Chiesa di San Biagio Maggiore della Fondazione Giambattista Vico) e Materica (presentata a ottobre 2015 nell’ambito della manifestazione Futuro Remoto ed esposta nel gennaio 2016 alla manifestazione Come alla Corte di Federico II).Una reinterpretazione della tradizione, pagana e cristiana, dell’ex-voto. È il tema di Votum la mostra dell’O-ring Art Studio, il collettivo di artisti composto da Mauro Caccavale e Michela Alfè, a cura di Veronica Longo. Ventiquattro opere realizzate con la tecnica della macrofotografia che combinando immagini cliniche – radiografie, TAC e scintigrafie – con i modelli anatomici in terracotta, o paglia dei laboratori artigianali di San Gregorio Armeno, la via dei presepi nel cuore antico di Napoli, offrono la possibilità di esplorare i sentimenti di attesa, speranza e gratitudine simbolizzati dall’uso di donare, agli Dèi come ai santi, le rappresentazioni in oro, o argento di parti del corpo guarite in seguito all’intercessione della divinità. Le chiese della città, e non solo, sono ricche di queste manifestazioni di fede, simboli in cui chiunque può riconoscersi. L’osservatore, infatti, non conosce mai il donatore dell’offerta votiva, ma sa che dietro vi si nascondono una storia e un vissuto, diverso per ciascuno, eppure uguale per tutti. Insieme a quello della fede, filo conduttore dell’esposizione è il tema del dono, dal momento che il materiale clinico è stato fornito volontariamente agli artisti da persone care trasformando un’usanza apparentemente logora, in un momento di condivisione e riflessione sulla vita e il suo valore. Una rappresentazione fresca, con idee nuove in tema di composizione e indagine antropologica. Resterà aperta fino alla fine della settimana ospite dell’Atelier Controsegno, a Pozzuoli, (NA) in Via Napoli, 201 (località La Pietra), Lungomare Bagnoli, nei pressi della Stazione Dazio della Linea Cumana. Orari: martedi?-sabato 10.00-14.00 e 16.00-20.00, domenica 16.00-19.30. Evento di chiusura domenica 13 novembre 2016 a partire dalle 18.00 con la partecipazione dell’attore, drammaturgo e regista Egidio Carbone che leggerà un testo inedito dal titolo ‘Snervamento’.

L’O-ring Art Studio è il collettivo fondato nel 2011 da Mauro Caccavale fisico, sismologo e appassionato di fotografia che si è formato con il fotografo Ugo Pons Salabelle e Michela Alfè, chimico che ha studiato pittura e arti figurative con l’artista Tullia Matania. Hanno esordito nel 2011 a Torino, alla rassegna Paratissima, con il progetto Sovraimpressioni. Votum (2016) è la loro terza mostra personale dopo Heartquake (aprile 2015 nella Chiesa di San Biagio Maggiore della Fondazione Giambattista Vico) e Materica (presentata a ottobre 2015 nell’ambito della manifestazione Futuro Remoto ed esposta nel gennaio 2016 alla manifestazione Come alla Corte di Federico II).