Castelcivita. Anziano denuncia aggressione in casa da parte della figlia e del genero

0

Litiga con la figlia e il genero e finisce in ospedale. È quanto accaduto a D.A. 70 anni pensionato di Castelcivita. L’anziano una volta giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Roccadaspide, dolorante e malconcio, ai sanitari ha dichiarato di essere stato vittima di un aggressione. Il fatto è stato denunciato presso la locale stazione dei carabinieri dove il pensionato ha raccontato la dinamica della vicenda. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, in base al racconto fornito alle forze dell’ordine, l’anziano sabato pomeriggio, intorno alle 17, era rientrato nella sua abitazione, nello stesso immobile vive la figlia sposata e l’ex coniuge. In casa trova la figlia che gli chiede in prestito un elettrodomestico. Un motivo banale che, però, ha surriscaldato gli animi, probabilmente anche a causa di altri screzi e ruggini tra i due, che hanno iniziato a litigare. Sono volati improperi e, ad un certo punto come ha raccontato l’anziano, la figlia gli avrebbe dato due schiaffi. Dopodiché sarebbe intervenuto il genero, che le ha sferrato due pugni in faccia e alla testa. Dopo l’aggressione moglie e marito si sono allontanati. La vittima ha tentato di chiamare l’altro figlio quindi ha contattato il 118. Portato in ospedale la prognosi per lui è stata di tre giorni. (La Città) 

Litiga con la figlia e il genero e finisce in ospedale. È quanto accaduto a D.A. 70 anni pensionato di Castelcivita. L’anziano una volta giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Roccadaspide, dolorante e malconcio, ai sanitari ha dichiarato di essere stato vittima di un aggressione. Il fatto è stato denunciato presso la locale stazione dei carabinieri dove il pensionato ha raccontato la dinamica della vicenda. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, in base al racconto fornito alle forze dell’ordine, l’anziano sabato pomeriggio, intorno alle 17, era rientrato nella sua abitazione, nello stesso immobile vive la figlia sposata e l’ex coniuge. In casa trova la figlia che gli chiede in prestito un elettrodomestico. Un motivo banale che, però, ha surriscaldato gli animi, probabilmente anche a causa di altri screzi e ruggini tra i due, che hanno iniziato a litigare. Sono volati improperi e, ad un certo punto come ha raccontato l’anziano, la figlia gli avrebbe dato due schiaffi. Dopodiché sarebbe intervenuto il genero, che le ha sferrato due pugni in faccia e alla testa. Dopo l’aggressione moglie e marito si sono allontanati. La vittima ha tentato di chiamare l’altro figlio quindi ha contattato il 118. Portato in ospedale la prognosi per lui è stata di tre giorni. (La Città) 

Lascia una risposta