Napoli, latitante dei Quartieri Spagnoli catturato a casa di una insospettabile

0

I Carabinieri della Compagnia Centro hanno individuato e catturato a Barra il latitante Ciro Caiafa, 36enne, dei quartieri Spagnoli, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno e ritenuto elemento di spicco del gruppo camorristico dei “Mazzanti – Terracciano”, operante per il controllo degli affari illeciti nel pieno centro di Napoli, tra via Toledo e via Pignasecca, dove negli ultimi tempi si è verificata una particolare recrudescenza criminale per il controllo delle “piazze di spaccio”. Si nascondeva nella casa di una insospettabile che è stata arrestata per favoreggiamento personale: Nunziatina C., una 58enne di via Giambattista Vela che gli aveva dato ospitalità nella sua casa a Barra ed era insieme al cugino 19enne Ciro N., che gli faceva da collegamento con il centro. Dopo aver circondato l’abitazione i militari dell’Arma vi hanno fatto irruzione all’alba, sorprendendolo nel sonno Caiafa che si è lasciato ammanettare avendo capito che era inutile ogni tentativo di fuga. Gli sono state notificate 2 Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere per traffico di sostanze stupefacenti. Subito dopo l’uomo è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

IL MATTINO.IT

I Carabinieri della Compagnia Centro hanno individuato e catturato a Barra il latitante Ciro Caiafa, 36enne, dei quartieri Spagnoli, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno e ritenuto elemento di spicco del gruppo camorristico dei “Mazzanti – Terracciano”, operante per il controllo degli affari illeciti nel pieno centro di Napoli, tra via Toledo e via Pignasecca, dove negli ultimi tempi si è verificata una particolare recrudescenza criminale per il controllo delle “piazze di spaccio”. Si nascondeva nella casa di una insospettabile che è stata arrestata per favoreggiamento personale: Nunziatina C., una 58enne di via Giambattista Vela che gli aveva dato ospitalità nella sua casa a Barra ed era insieme al cugino 19enne Ciro N., che gli faceva da collegamento con il centro. Dopo aver circondato l’abitazione i militari dell’Arma vi hanno fatto irruzione all’alba, sorprendendolo nel sonno Caiafa che si è lasciato ammanettare avendo capito che era inutile ogni tentativo di fuga. Gli sono state notificate 2 Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere per traffico di sostanze stupefacenti. Subito dopo l’uomo è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

IL MATTINO.IT