DA POSITANO A SORRENTO E CAPRI LE SEDUZIONI DEL CLASSIC CAR CLUB NAPOLI

0

 

“XVIII Tour della Penisola”: le seduzioni del Classic Car Club Napoli

lungo i suggestivi itinerari della Costiera Sorrentina

 

Una cinquegiorni densa di emozioni, nel magico scenario della Costiera: l’appuntamento conclusivo delle kermesse annuali organizzate dal sodalizio partenopeo di auto d’epoca e Ferrari, federato ASI,  dal 29 ottobre al 2 novembre scorsi, ha incantato il pubblico,  dando  anche vita al rush finale del campionato sociale. Quartier generale ancora una volta il Grand Hotel Excelsior Vittoria, a Sorrento

 

Appassionante finale di stagione per il Classic Car Club Napoli che, dal 29 ottobre al 2 novembre scorsi, ha messo in scena il “XVIII Tour della Penisola”, una delle kermesse “must” del sodalizio partenopeo di auto d’epoca, nell’ambito delle iniziative ASI, Automoto Club Storico Italiano, nei cui intenti il Classic Car occupa un ruolo di primo piano, tanto da annoverare innumerevoli primati.

Anche quest’anno il club napoletano ha scelto come campo base del Tour una location favolosa: il Grand Hotel Excelsior Vittoria, nel centro storico di Sorrento, palcoscenico ideale per le raffinate vetture del Classic Car che riportano ai fasti dell’industria automobilistica mondiale del secolo scorso. L’edizione 2016 ha contato al via oltre 60 vetture, fra cui uno splendido stuolo di Ferrari, d’epoca e moderne, quest’anno particolarmente numerose.

La tabella di marcia del “XVIII Tour della Penisola ”, baciato da un sole ancora estivo, ha compreso tappe a Positano e Capri, con soste gastronomiche in ristoranti tipici e tempo libero da dedicare a turismo e shopping. La carovana Classic Car, lungo i tornanti della suggestiva Costiera, ha regalato un affascinante spettacolo, per la gioia di turisti e residenti.

Il parterre è stato di sicuro interesse, sia per la varietà e qualità dei modelli presenti, provenienti da diverse regioni italiane, che per la quantità, consentendo un’immersione a 360° nel miglior automotive del ‘900, con la presenza di esemplari molto rappresentativi della produzione Lancia, Alfa Romeo, Fiat, Mercedes-Benz, Porsche, Volkswagen, Triumph, MG, Jaguar, Aston Martin, Maserati e Ferrari. Fra tanti gioielli, una Lancia Aurelia B24 del 1958, due Lancia Flaminia, berlina e convertibile, rispettivamente del 1957 e del 1960, un MG A del 1958, le Mercedes-Benz 350 SL (1971 e 1972), Jaguar MK2, fino alle più moderne Lotus Esprit Turbo e Aston Martin DB7 Volante.

Imponente la presenza delle Ferrari, da sempre in pole position negli intenti del club napoletano, riunite nella speciale sezione FerrASI, con esemplari rappresentativi di ogni pagina della Casa di Maranello, anche di quelle più recenti, come nel caso di una F12, delle 458, 430 e 612 Scaglietti. Gli equipaggi del “XVIII Tour della Penisola” hanno raggiunto dapprima Positano, ritrovandosi al rinomato “Chez Black” sulla spiaggia dello splendido borgo marinaro. E’ stata poi la volta di Capri, per un aperitivo in Piazzetta, ed una pausa gastronomica presso il Ristorante “Verginiello”.

Una serata è stata poi dedicata alle prelibatezze del famoso Ristorante O’ Parrucchiano, al centro di Sorrento, e alle gustose pizze de “La Basilica”, per poi vivere la cena di gala nelle splendide sale dell’Excelsior Vittoria, con spettacoli musicali e le piacevoli performance teatrali che il socio Roberto Cesiano, ed alcuni componenti della sua compagnia dilettantistista, che ha scopi di beneficenza, ha dedicato a tutti i partecipanti. Ai momenti di puro relax si è aggiunta la sentita nota sportiva, con la sesta ed ultima prova di abilità a cronometro che si è svolta martedì 1° novembre, a Sorrento, lungo Corso Italia. Cronometrata dalla sezione napoletana della FICR, ha sancito la vittoria, nella categoria Classic, della Fiat 1100 TV di Giuseppe Morena, primo anche nella classifica assoluta, davanti alla Lancia Flaminia di Antonio Barbato e alla MG A di Livio Criscuolo. Nella Post Classic, affermazione per Paolo Tardiola su Autobianchi Bianchina che ha preceduto la Lancia Flavia Coupé di Paolo Bassi e la Jaguar MK2 di Marco Poponi.  Primato invece nella Modern per la Mercedes-Benz 350 SL di Sergio Lobina: sul secondo gradino del podio è salito Pasquale Soda, su Alfa Romeo 2000 GT, mentre terzo si è piazzato Stelio Gardini, Mercedes-Benz 350 SL. La Post Modern è stata appannaggio di Livio Ziani, Aston Martin DB7 Volante: alle sue spalle la Fiat 124 Spider di Rolando Scapellato e la Porsche 911 Speedster di Cosimo Casilli. L’affollata classe Ferrari ha visto il successo di Albino Vindice, su 348: al secondo posto Achille Coppola, Ferrari 348 TB e terzo Francesco Galletta, Ferrari 355 GTS.

Nei saloni dell’Excelsior Vittoria si è svolta al termine la cerimonia di premiazione, fra i ringraziamenti pervenuti a tutti, anche a chi ha fattivamente collaborato per il buon esito dell’evento, da parte del presidente Giuseppe Cannella, coadiuvato dal suo staff, diretto dal VicePresidente Raffaele Cocozza. “Il “XVIII Tour della Penisola” si è rivelato il brillante epilogo di un’ottima annata – ha dichiarato il Presidente Cannella –  riflettendo in pieno i propositi del nostro club che opera, da oltre 30 anni, nella promozione e valorizzazione del patrimonio culturale automobilistico, e motoristico, sia italiano che estero”. C’è dunque da ben sperare sul prosieguo delle iniziative nel 2017 ed il carnet degli appuntamenti potrebbe anche riservare qualche gradevole novità.

 

Classic Car Club Napoli – 80125 (Agnano) Napoli

II Traversa Via Augusto Righi

tel   081 5709679 – 081 5707180

info@classicarclubnapoli.it

www.classiccarclubnapoli.it    Classic Car Club Napoli

info raduni: 339 6683726

 

“XVIII Tour della Penisola”: le seduzioni del Classic Car Club Napoli

lungo i suggestivi itinerari della Costiera Sorrentina

 

Una cinquegiorni densa di emozioni, nel magico scenario della Costiera: l’appuntamento conclusivo delle kermesse annuali organizzate dal sodalizio partenopeo di auto d’epoca e Ferrari, federato ASI,  dal 29 ottobre al 2 novembre scorsi, ha incantato il pubblico,  dando  anche vita al rush finale del campionato sociale. Quartier generale ancora una volta il Grand Hotel Excelsior Vittoria, a Sorrento

 

Appassionante finale di stagione per il Classic Car Club Napoli che, dal 29 ottobre al 2 novembre scorsi, ha messo in scena il “XVIII Tour della Penisola”, una delle kermesse “must” del sodalizio partenopeo di auto d'epoca, nell'ambito delle iniziative ASI, Automoto Club Storico Italiano, nei cui intenti il Classic Car occupa un ruolo di primo piano, tanto da annoverare innumerevoli primati.

Anche quest’anno il club napoletano ha scelto come campo base del Tour una location favolosa: il Grand Hotel Excelsior Vittoria, nel centro storico di Sorrento, palcoscenico ideale per le raffinate vetture del Classic Car che riportano ai fasti dell'industria automobilistica mondiale del secolo scorso. L'edizione 2016 ha contato al via oltre 60 vetture, fra cui uno splendido stuolo di Ferrari, d'epoca e moderne, quest’anno particolarmente numerose.

La tabella di marcia del “XVIII Tour della Penisola ”, baciato da un sole ancora estivo, ha compreso tappe a Positano e Capri, con soste gastronomiche in ristoranti tipici e tempo libero da dedicare a turismo e shopping. La carovana Classic Car, lungo i tornanti della suggestiva Costiera, ha regalato un affascinante spettacolo, per la gioia di turisti e residenti.

Il parterre è stato di sicuro interesse, sia per la varietà e qualità dei modelli presenti, provenienti da diverse regioni italiane, che per la quantità, consentendo un’immersione a 360° nel miglior automotive del '900, con la presenza di esemplari molto rappresentativi della produzione Lancia, Alfa Romeo, Fiat, Mercedes-Benz, Porsche, Volkswagen, Triumph, MG, Jaguar, Aston Martin, Maserati e Ferrari. Fra tanti gioielli, una Lancia Aurelia B24 del 1958, due Lancia Flaminia, berlina e convertibile, rispettivamente del 1957 e del 1960, un MG A del 1958, le Mercedes-Benz 350 SL (1971 e 1972), Jaguar MK2, fino alle più moderne Lotus Esprit Turbo e Aston Martin DB7 Volante.

Imponente la presenza delle Ferrari, da sempre in pole position negli intenti del club napoletano, riunite nella speciale sezione FerrASI, con esemplari rappresentativi di ogni pagina della Casa di Maranello, anche di quelle più recenti, come nel caso di una F12, delle 458, 430 e 612 Scaglietti. Gli equipaggi del “XVIII Tour della Penisola” hanno raggiunto dapprima Positano, ritrovandosi al rinomato “Chez Black” sulla spiaggia dello splendido borgo marinaro. E’ stata poi la volta di Capri, per un aperitivo in Piazzetta, ed una pausa gastronomica presso il Ristorante “Verginiello”.

Una serata è stata poi dedicata alle prelibatezze del famoso Ristorante O' Parrucchiano, al centro di Sorrento, e alle gustose pizze de “La Basilica”, per poi vivere la cena di gala nelle splendide sale dell'Excelsior Vittoria, con spettacoli musicali e le piacevoli performance teatrali che il socio Roberto Cesiano, ed alcuni componenti della sua compagnia dilettantistista, che ha scopi di beneficenza, ha dedicato a tutti i partecipanti. Ai momenti di puro relax si è aggiunta la sentita nota sportiva, con la sesta ed ultima prova di abilità a cronometro che si è svolta martedì 1° novembre, a Sorrento, lungo Corso Italia. Cronometrata dalla sezione napoletana della FICR, ha sancito la vittoria, nella categoria Classic, della Fiat 1100 TV di Giuseppe Morena, primo anche nella classifica assoluta, davanti alla Lancia Flaminia di Antonio Barbato e alla MG A di Livio Criscuolo. Nella Post Classic, affermazione per Paolo Tardiola su Autobianchi Bianchina che ha preceduto la Lancia Flavia Coupé di Paolo Bassi e la Jaguar MK2 di Marco Poponi.  Primato invece nella Modern per la Mercedes-Benz 350 SL di Sergio Lobina: sul secondo gradino del podio è salito Pasquale Soda, su Alfa Romeo 2000 GT, mentre terzo si è piazzato Stelio Gardini, Mercedes-Benz 350 SL. La Post Modern è stata appannaggio di Livio Ziani, Aston Martin DB7 Volante: alle sue spalle la Fiat 124 Spider di Rolando Scapellato e la Porsche 911 Speedster di Cosimo Casilli. L'affollata classe Ferrari ha visto il successo di Albino Vindice, su 348: al secondo posto Achille Coppola, Ferrari 348 TB e terzo Francesco Galletta, Ferrari 355 GTS.

Nei saloni dell'Excelsior Vittoria si è svolta al termine la cerimonia di premiazione, fra i ringraziamenti pervenuti a tutti, anche a chi ha fattivamente collaborato per il buon esito dell’evento, da parte del presidente Giuseppe Cannella, coadiuvato dal suo staff, diretto dal VicePresidente Raffaele Cocozza. “Il “XVIII Tour della Penisola” si è rivelato il brillante epilogo di un’ottima annata – ha dichiarato il Presidente Cannella –  riflettendo in pieno i propositi del nostro club che opera, da oltre 30 anni, nella promozione e valorizzazione del patrimonio culturale automobilistico, e motoristico, sia italiano che estero”. C'è dunque da ben sperare sul prosieguo delle iniziative nel 2017 ed il carnet degli appuntamenti potrebbe anche riservare qualche gradevole novità.

 

Classic Car Club Napoli – 80125 (Agnano) Napoli

II Traversa Via Augusto Righi

tel   081 5709679 – 081 5707180

info@classicarclubnapoli.it

www.classiccarclubnapoli.it    Classic Car Club Napoli

info raduni: 339 6683726

Lascia una risposta