SLAM a Caserta per l’approccio integrato in patologia oncologica

0

“Costruisci il tuo futuro e rimani costantemente aggiornato”: questo il motto con cui la SLAM- Corsi e Formazione, un’associazione scientifico-culturale che favorisce e sostiene iniziative atte a promuovere il sapere scientifico, attraverso corsi di formazione e aggiornamento per professionisti che si interessano e si occupano di benessere, salute, nutrizione, sicurezza alimentare e ambiente, nonché corsi di divulgazione rivolti a tutta la popolazione, ha varato il suo ultimo corso, che ha avuto enorme successo, “Patologia Oncologica – Approccio Integrato: dalla Prevenzione alla Terapia”, svoltosi sabato 29 Ottobre a Caserta, presso la prestigiosa sede della Sala Consiliare della Provincia. Tema scelto non a caso, perché la Campania porta in sé la drammatica ferita della “Terra dei fuochi”, lo scempio della vasta aerea di 1076 km² situata tra Napoli e Caserta, con 57 Comuni e circa 2 milioni e mezzo di abitanti, caratterizzata dalla forte presenza di rifiuti industriali tossici tra cui piombo, materiale acido, scorie nucleari, provenienti soprattutto dal Nord Italia, sversati illegalmente per vent’anni da parte della Camorra, e da numerosi roghi di cumuli di rifiuti accumulati nelle campagne, o ai margini delle strade, i cui fumi hanno diffuso nell’atmosfera e nelle terre circostanti sostanze tossiche, tra cui diossina, entrate nella catena alimentare. In questo territorio martoriato dal male si è sviluppato il “triangolo della morte”, il picco mai registrato prima di mortalità per cancro della popolazione locale, soprattutto giovani e bambini. I problemi metabolico-nutrizionali sono particolarmente sentiti nei pazienti oncologici, al punto che la malnutrizione e la perdita di peso di costituiscono una ‘malattia nella malattia’ che ne condiziona pesantemente la prognosi. Moderato dai quattro fondatori dell’associazione scientifico-culturale, i dottori biologi nutrizionisti Salvatore Ercolano, presidente, Lavinia Castellano e Antonio La Monica, entrambi vice-presidenti, e Michelina Petrazzuoli, tesoriere, il corso di formazione ha visto l’introduzione del dott. Sergio Nunziante, coordinatore CIG ENPAB, cui sono seguiti, nell’arco dell’intera giornata di studio, i vari interventi di approfondimento: “Approccio integrato tra più figure professionali per la prevenzione e il trattamento dei tumori”, a cura della dott.ssa Tiziana Stallone, presidente ENPAB; “Nuove evidenze scientifiche in biologia oncologica”, esposto dalla dott.ssa Petrazzuoli a nome del Consiglio Direttivo SLAM Corsi e Formazione; “Opzioni terapeutiche per il paziente oncologico”, a cura del dottor Ivano Schito, resp. medico UOC di Oncologia Medica – ASP Cosenza; “Tumori del tratto gastro-intestinale”, a cura della dott.ssa Alba Rocco, dirig. medico gastroenterologo Università di Napoli Federico II; “La Modulazione del microbiota: il nuovo paradigma della salute”, a cura della dott.ssa Veronica Di Nardo, biologo nutrizionista esperto in campo oncologico; “Approccio e terapia in oncologia pediatrica”, a cura del dott. Carlo Alfaro, dirig. medico pediatra dell’AO San Leonardo di Castellamare di Stabia; “Nutraceutica: dalla prevenzione alla cura del paziente oncologico”, ancora a cura del dottor Ivano Schito; “Alimentazione e integrazione per la prevenzione e di supporto alle terapie oncologiche”, a cura della dott.ssa Rosa Cecere, biologo nutrizionista; “Dal malato alla persona: emergenze oncologiche in pronto soccorso”, a cura della dott.ssa Maria Antonietta Santagata, dir. medico UOC Medicina e Chirurgia d’Urgenza ASP Cosenza; “Supporto psicologico e prassi psicoterapica in oncologia”, a cura della dott.ssa Barbara Conversione, psicologa e psicoterapeuta sistemico-relazionale. Un corso, come si intuisce dalla vastità, varietà e portata degli interventi, di ampio respiro ed alto livello, che ha coinvolto, appassionato ed entusiasmato gli oltre cento partecipanti, soddisfatti dell’organizzazione, dell’accoglienza, dei contenuti, della qualità, degli stimoli professionali. “Grazie a tutti i soci per la fiducia e per la partecipazione”, ha concluso il Consiglio Direttivo SLAM, sommerso da plausi, complimenti ed elogi, ribadendo la propria filosofia che “La Scienza è vita e la vita grazie alla Scienza può durare di più”. Commenta Luca Paladino, biologo nutrizionista e responsabile della Commissione “Sicurezza Alimentare” dell’associazione: “SLAM, come Enpab, ha il pregio di coinvolgere, appassionare, promuovere i colleghi e tutta la categoria. Perchè come dice “qualcuno” da soli si va veloce…ma insieme si va lontano. Aspettatevi presto nuove sorprese, perchè SLAM è un vulcano in continua attivitá”. Base fondante dei corsi SLAM, l’approccio integrato, l’interazione tra professionisti diversi per poter guardare i vari aspetti della scienza a 360 gradi. Spiega il presidente Salvatore Ercolano, biologo nutrizionista di Sorrento: “SLAM è il risultato di un’enorme passione per la Scienza, e nasce col precipuo intento di favorire, promuovere e sostenere iniziative atte a divulgare il sapere scientifico, contribuendo allo sviluppo economico, sociale e culturale dei professionisti e delle persone che si interessano e si occupano del benessere. Nel campo della nutrizione umana, purtroppo, ogni giorno si sente sempre parlare di nuove teorie, tecniche e metodi che spesso non hanno alcun riscontro scientifico, quindi noi cerchiamo quotidianamente nei nostri studi professionali di far passare un messaggio che segua ciò che è dimostrato scientificamente dalla ricerca e non sia basato sul ‘si dice’, ‘ho sentito’, ‘la mia amica si è trovata bene con’…e così via. Spesso tuttavia il nostro sforzo non risulta sufficiente, e da qui la decisione di ‘scendere in campo’ con eventi di formazione, grazie anche al supporto di medici e altri professionisti altamente qualificati. Da giovani professionisti abbiamo un sogno: il sogno che biologi, medici, psicologi, farmacisti, infermieri, laureati in scienze motorie e altri professionisti in ambito scientifico possano collaborare con un solo e unico scopo: il benessere, il miglioramento e il mantenimento dello stato di benessere globale dell’individuo, impiegando tutte le proprie specifiche conoscenze, capacità, tecniche, e conservando l’umiltà di fermarsi di fronte ai propri limiti”. Il successo dei corsi SLAM è dovuto alla scelta di temi che possono essere sentiti, partecipati e oggetto di confronto tra professionisti con un background formativo diverso, e al fatto che vengano discussi da un team variato di esperti: medici di varie specialità, biologi, farmacisti, psicologi e terapisti che si siedono ad una tavola rotonda, dove ognuno porta la propria competenza e la propria esperienza, per disegnare un quadro completo. Il Consiglio Direttivo dell’Associazione é composto dai quattro soci fondatori, dalle cui iniziali dei nomi deriva l’acronimo SLAM: Salvatore Ercolano, Lavinia Castellano, Antonio La Monica, Michelina Petrazzuoli. La SLAM ha poi istituito diverse commissioni scientifiche e commissioni di aree territoriali. Le Commissioni Scientifiche sono:
•Ricerca Clinica (Responsabile di Commissione Dott.ssa Alba Rocco – Medico Gastroenterologo – PhD)
•Nutrizione Umana (Responsabile di Commissione Dott.ssa Lavinia Castellano – Biologo Nutrizionista – Specialista in Scienze dell’Alimentazione)
•Medicina e Chirurgia (Responsabile di Commissione Dott. Carlo Alfaro – Medico Pediatra)
•BioSicurezza e Ambiente (Responsabile di Commissione Dott. Luca Paladino – Biologo Esperto in Sicurezza Alimentare).
Le Commissioni Territoriali sono, al momento:
•Sicilia (Responsabile di Commissione Dott.ssa Tiziana Orlando – Biologo Nutrizionista)
•Calabria (Responsabile di Commissione Dott.ssa Monica Trecroci- Biologo Nutrizionista)
•Campania (Responsabile di Commissione Dott.ssa Lucia De Martino – Biologo Nutrizionista)
•Lazio (Responsabile di Commissione Dott.ssa Elisa Spelta – Biologo Nutrizionista)
•Abruzzo (Responsabile di Commissione Dott. Federico Iannucci- Biologo Nutrizionista)
•Marche (Responsabile di Commissione Dott.ssa Sonia Croci – Biologo Nutrizionista)
•Umbria (Responsabile di Commissione Dott. Piero Labate – Biologo Nutrizionista).
ll requisito minimo per diventare socio SLAM è una laurea di I livello in ambito scientifico. I vantaggi dell’iscrizione sono un’agevolazione sui costi dei corsi di formazione a pagamento, una partecipazione attiva agli eventi dell’associazione, e l’accesso al materiale didattico che è consentito solo agli iscritti. I Soci, inoltre, sono inseriti in una rete integrata grazie alla quale possono scambiare opinioni ed esperienze con altre figure professionali e con i docenti, in modo da aumentare le proprie conoscenze e competenze. SLAM Corsi e Formazione dà appuntamento a tutti gli interessati alla nuova tappa del “Viaggio nelle patologie gastrointestinali. Approccio integrato: soluzione nutrizionale e terapeutica” a Cosenza, presso Biocenter Centro Medico Diagnostico, Via Panagulis 3, Rende, sabato 3 Dicembre 2016.“Costruisci il tuo futuro e rimani costantemente aggiornato”: questo il motto con cui la SLAM- Corsi e Formazione, un’associazione scientifico-culturale che favorisce e sostiene iniziative atte a promuovere il sapere scientifico, attraverso corsi di formazione e aggiornamento per professionisti che si interessano e si occupano di benessere, salute, nutrizione, sicurezza alimentare e ambiente, nonché corsi di divulgazione rivolti a tutta la popolazione, ha varato il suo ultimo corso, che ha avuto enorme successo, “Patologia Oncologica – Approccio Integrato: dalla Prevenzione alla Terapia”, svoltosi sabato 29 Ottobre a Caserta, presso la prestigiosa sede della Sala Consiliare della Provincia. Tema scelto non a caso, perché la Campania porta in sé la drammatica ferita della “Terra dei fuochi”, lo scempio della vasta aerea di 1076 km² situata tra Napoli e Caserta, con 57 Comuni e circa 2 milioni e mezzo di abitanti, caratterizzata dalla forte presenza di rifiuti industriali tossici tra cui piombo, materiale acido, scorie nucleari, provenienti soprattutto dal Nord Italia, sversati illegalmente per vent’anni da parte della Camorra, e da numerosi roghi di cumuli di rifiuti accumulati nelle campagne, o ai margini delle strade, i cui fumi hanno diffuso nell’atmosfera e nelle terre circostanti sostanze tossiche, tra cui diossina, entrate nella catena alimentare. In questo territorio martoriato dal male si è sviluppato il “triangolo della morte”, il picco mai registrato prima di mortalità per cancro della popolazione locale, soprattutto giovani e bambini. I problemi metabolico-nutrizionali sono particolarmente sentiti nei pazienti oncologici, al punto che la malnutrizione e la perdita di peso di costituiscono una ‘malattia nella malattia’ che ne condiziona pesantemente la prognosi. Moderato dai quattro fondatori dell’associazione scientifico-culturale, i dottori biologi nutrizionisti Salvatore Ercolano, presidente, Lavinia Castellano e Antonio La Monica, entrambi vice-presidenti, e Michelina Petrazzuoli, tesoriere, il corso di formazione ha visto l’introduzione del dott. Sergio Nunziante, coordinatore CIG ENPAB, cui sono seguiti, nell’arco dell’intera giornata di studio, i vari interventi di approfondimento: “Approccio integrato tra più figure professionali per la prevenzione e il trattamento dei tumori”, a cura della dott.ssa Tiziana Stallone, presidente ENPAB; “Nuove evidenze scientifiche in biologia oncologica”, esposto dalla dott.ssa Petrazzuoli a nome del Consiglio Direttivo SLAM Corsi e Formazione; “Opzioni terapeutiche per il paziente oncologico”, a cura del dottor Ivano Schito, resp. medico UOC di Oncologia Medica – ASP Cosenza; “Tumori del tratto gastro-intestinale”, a cura della dott.ssa Alba Rocco, dirig. medico gastroenterologo Università di Napoli Federico II; “La Modulazione del microbiota: il nuovo paradigma della salute”, a cura della dott.ssa Veronica Di Nardo, biologo nutrizionista esperto in campo oncologico; “Approccio e terapia in oncologia pediatrica”, a cura del dott. Carlo Alfaro, dirig. medico pediatra dell’AO San Leonardo di Castellamare di Stabia; “Nutraceutica: dalla prevenzione alla cura del paziente oncologico”, ancora a cura del dottor Ivano Schito; “Alimentazione e integrazione per la prevenzione e di supporto alle terapie oncologiche”, a cura della dott.ssa Rosa Cecere, biologo nutrizionista; “Dal malato alla persona: emergenze oncologiche in pronto soccorso”, a cura della dott.ssa Maria Antonietta Santagata, dir. medico UOC Medicina e Chirurgia d’Urgenza ASP Cosenza; “Supporto psicologico e prassi psicoterapica in oncologia”, a cura della dott.ssa Barbara Conversione, psicologa e psicoterapeuta sistemico-relazionale. Un corso, come si intuisce dalla vastità, varietà e portata degli interventi, di ampio respiro ed alto livello, che ha coinvolto, appassionato ed entusiasmato gli oltre cento partecipanti, soddisfatti dell’organizzazione, dell’accoglienza, dei contenuti, della qualità, degli stimoli professionali. “Grazie a tutti i soci per la fiducia e per la partecipazione”, ha concluso il Consiglio Direttivo SLAM, sommerso da plausi, complimenti ed elogi, ribadendo la propria filosofia che “La Scienza è vita e la vita grazie alla Scienza può durare di più”. Commenta Luca Paladino, biologo nutrizionista e responsabile della Commissione “Sicurezza Alimentare” dell’associazione: “SLAM, come Enpab, ha il pregio di coinvolgere, appassionare, promuovere i colleghi e tutta la categoria. Perchè come dice “qualcuno” da soli si va veloce…ma insieme si va lontano. Aspettatevi presto nuove sorprese, perchè SLAM è un vulcano in continua attivitá”. Base fondante dei corsi SLAM, l’approccio integrato, l’interazione tra professionisti diversi per poter guardare i vari aspetti della scienza a 360 gradi. Spiega il presidente Salvatore Ercolano, biologo nutrizionista di Sorrento: “SLAM è il risultato di un’enorme passione per la Scienza, e nasce col precipuo intento di favorire, promuovere e sostenere iniziative atte a divulgare il sapere scientifico, contribuendo allo sviluppo economico, sociale e culturale dei professionisti e delle persone che si interessano e si occupano del benessere. Nel campo della nutrizione umana, purtroppo, ogni giorno si sente sempre parlare di nuove teorie, tecniche e metodi che spesso non hanno alcun riscontro scientifico, quindi noi cerchiamo quotidianamente nei nostri studi professionali di far passare un messaggio che segua ciò che è dimostrato scientificamente dalla ricerca e non sia basato sul ‘si dice’, ‘ho sentito’, ‘la mia amica si è trovata bene con’…e così via. Spesso tuttavia il nostro sforzo non risulta sufficiente, e da qui la decisione di ‘scendere in campo’ con eventi di formazione, grazie anche al supporto di medici e altri professionisti altamente qualificati. Da giovani professionisti abbiamo un sogno: il sogno che biologi, medici, psicologi, farmacisti, infermieri, laureati in scienze motorie e altri professionisti in ambito scientifico possano collaborare con un solo e unico scopo: il benessere, il miglioramento e il mantenimento dello stato di benessere globale dell’individuo, impiegando tutte le proprie specifiche conoscenze, capacità, tecniche, e conservando l’umiltà di fermarsi di fronte ai propri limiti”. Il successo dei corsi SLAM è dovuto alla scelta di temi che possono essere sentiti, partecipati e oggetto di confronto tra professionisti con un background formativo diverso, e al fatto che vengano discussi da un team variato di esperti: medici di varie specialità, biologi, farmacisti, psicologi e terapisti che si siedono ad una tavola rotonda, dove ognuno porta la propria competenza e la propria esperienza, per disegnare un quadro completo. Il Consiglio Direttivo dell’Associazione é composto dai quattro soci fondatori, dalle cui iniziali dei nomi deriva l’acronimo SLAM: Salvatore Ercolano, Lavinia Castellano, Antonio La Monica, Michelina Petrazzuoli. La SLAM ha poi istituito diverse commissioni scientifiche e commissioni di aree territoriali. Le Commissioni Scientifiche sono:
•Ricerca Clinica (Responsabile di Commissione Dott.ssa Alba Rocco – Medico Gastroenterologo – PhD)
•Nutrizione Umana (Responsabile di Commissione Dott.ssa Lavinia Castellano – Biologo Nutrizionista – Specialista in Scienze dell’Alimentazione)
•Medicina e Chirurgia (Responsabile di Commissione Dott. Carlo Alfaro – Medico Pediatra)
•BioSicurezza e Ambiente (Responsabile di Commissione Dott. Luca Paladino – Biologo Esperto in Sicurezza Alimentare).
Le Commissioni Territoriali sono, al momento:
•Sicilia (Responsabile di Commissione Dott.ssa Tiziana Orlando – Biologo Nutrizionista)
•Calabria (Responsabile di Commissione Dott.ssa Monica Trecroci- Biologo Nutrizionista)
•Campania (Responsabile di Commissione Dott.ssa Lucia De Martino – Biologo Nutrizionista)
•Lazio (Responsabile di Commissione Dott.ssa Elisa Spelta – Biologo Nutrizionista)
•Abruzzo (Responsabile di Commissione Dott. Federico Iannucci- Biologo Nutrizionista)
•Marche (Responsabile di Commissione Dott.ssa Sonia Croci – Biologo Nutrizionista)
•Umbria (Responsabile di Commissione Dott. Piero Labate – Biologo Nutrizionista).
ll requisito minimo per diventare socio SLAM è una laurea di I livello in ambito scientifico. I vantaggi dell’iscrizione sono un’agevolazione sui costi dei corsi di formazione a pagamento, una partecipazione attiva agli eventi dell’associazione, e l’accesso al materiale didattico che è consentito solo agli iscritti. I Soci, inoltre, sono inseriti in una rete integrata grazie alla quale possono scambiare opinioni ed esperienze con altre figure professionali e con i docenti, in modo da aumentare le proprie conoscenze e competenze. SLAM Corsi e Formazione dà appuntamento a tutti gli interessati alla nuova tappa del “Viaggio nelle patologie gastrointestinali. Approccio integrato: soluzione nutrizionale e terapeutica” a Cosenza, presso Biocenter Centro Medico Diagnostico, Via Panagulis 3, Rende, sabato 3 Dicembre 2016.

Lascia una risposta