Piano di Sorrento, il vice comandante Aversa. Quelle multe degli ausiliari sono illegittime

0

Vigili urbani troppo severi, ausiliari come falchi, profili di illegittimità sulle multe. A dirlo non è il solito automobilista multato che essendo parte in causa è ovvio che si ribelli (a torto o ragione che sia) e dunue rientra nella logica, ma il vice comandante della polizia municipale di Piano di Sorrento, 41 anni di servizio, un record in penisola sorrentina, il Capitano Aversa. “I vigili e gli ausiliari spesso non lasciano respiro ai cittadini e le multe sulle strisce blu secondo me hanno profili di illegittimità, penso alla mancanza di strisce bianche, e il codice parla che ci debbano essere per i cittadini, e di uno strano supplemento di 4 euro messo alle multe sulla base di un contratto fatto dalla SIS di Perugia la quale ha avuto contestazioni di tutti i tipi altrove.. ” Il contrattoa cui si fa riferimento è n. 2399/13 Regl Castellammare di S. 24.06.2008 n. 670 con il quale il Comune ha concesso gli spazi di territorio delimitati dalle strisce blu alla ditta SIS che ha il diritto/dovere di gestirle, in proprio ed in nome e per conto del Comune, applicando le tariffe di sosta comunali e le sanzioni previste dal Codice della strada. Cosa succede con gli operatori della SIS (ausiliari del traffico?) a parte l’intervento quasi immediato allo scadere del “grattino” (a proposito perchè non mettere in evidenza la possibilità di abbonamenti e farli fare più facilmente? La redazione finora non ha trovato aperta la SIS ne trovata questa informazione in rete..) con multe anche più volte durante il giorno (basta spostarsi e si becca un’altra multa..) alla multa si aggiunge una “penale” di 4 euro. Cioè oltre alla multa l’automobilista di fatto si ritrova a pagare la sosta con un’altra bolletta (e quindi altre spese anche postali). Una doppia multa che Aversa, ma anche il consigliere Gianni Iaccarino con un’interrogazione, ritengono una vessazione verso i cittadini. A questo ha risposto con una nota il comandante dei vigili.“In quanto concessionario privato al momento che un utent parcheggia la propria auto su uno stallo si sosta blu, fra la ditta SIS Srl e l’utente stesso si instaura di fatto un contratto civilistico – dice il comandante dei vigili Marco Porreca -, regolato dagli  articoli 1321 e segg del codice civile, fra questi l’art. 1382 prevede la clausola penale ovvero una certa somma da corrispondere a titolo di risarcimento danni forfettario se uno dei contraenti risulti inadempiente”. “Insisto con il dire che a Piano i vigili devono essere più vicini ai cittadini – dice Aversa -, e che bisogna limitare o evitare maggiori vessazioni nei confronti dei cittadini e ascoltarli, per esempio sulla sosta in via Cavottole nessuno ha prestato ascolto ai residenti. Per quanto riguarda il supplemento ci sono azioni giudiziarie delle quali aspetto l’esito.”